Reflex

Le 10 migliori fotocamere (reflex e mirrorless) del 2013

Con o senza specchio? Mai come quest’anno la lotta fra Dslr e compatte a ottiche intercambiabili si può dire equilibrata. Ecco i 10 migliori modelli (secondo noi)

Panasonic Lumix G7

Nella lista dei migliori oggetti tecnologici dell'anno [leggi il nostro speciale sul meglio del 2013non possono mancare le fotocamere digitali. Davvero folta la schiera dei nuovi modelli sia sul fronte reflex che per quanto riguarda le cosiddette compatte a ottiche intercambiabili (mirrorless).

Qui di seguito la nostra personalissima top 10, una classifica nella quale abbiamo cercato di radunare tutti quei modelli che per qualità fotografica e funzioni innovative hanno lasciato il segno.

1. Nikon Df
Una reflex capace di combinare le migliori tecnologie del presente con le linee del passato: sembra l’uovo di colombo ma c’è voluto un colpo a sorpresa di Nikon per dare al mercato qualcosa che prima non c’era. Nessun fronzolo, nessun effetto speciale, nessuna funzionalità extra-fotografica (nemmeno i video): la nuova Df è un oggetto irresistibile dedicato ai puristi della fotografia senza “se” e senza “ma”. Sotto il corpo macchina (che pare quello di una reflex a pellicola degli anni Settanta) c’è in realtà una Nikon D4 sotto mentite spoglie. Prezzo (con obiettivo AF-S NIKKOR 50mm f/1.8G e SD 8 GB Lexar): 2.990 euro. [Per saperne di più]  

Nikon-Df_emb8.jpg

2. Canon Eos 70D
C’erano una volta le reflex che sapevano fare (anche) i video. Poi arrivò la Eos 70D e dimostrò, una volta per tutte, che le Dslr erano pronte per girare filmati con la stessa disinvoltura di una videocamera. Miracoli del sistema di Dual Pixel Cmos Af, una tecnologia brevettata che supera i limiti degli attuali sistemi di messa a fuoco ibrida: il risultato è una reflex che parla senza timori riverenziali ai videomaker, pur senza trascurare lo zoccolo duro dell'utenza classica di Canon (quella dei fotografi esigenti che vogliono poter contare su un parco ottiche senza pari). Il prezzo, solo corpo, è di 1184 euro. [Per saperne di più]  

Canon-EOS-70D-3_emb8.jpg

3. Sony α7
Dove possono arrivare le mirrorless? Per farsi un’idea (concreta) è sufficiente dare un’occhiata alla nuova Sony α7, di fatto la prima compatta senza specchio costruita intorno a un sensore full-frame. Un piccolo concentrato di tecnologia di fascia alta (il prezzo, 1699 dollari, ne fa un oggetto per pochi eletti) che mette sul piatto il meglio del meglio dell’arsenale Sony, compreso un nuovo processore Bionz X, un mirino elettronico XGA Oled e una serie di opzioni per la connettività a tutto campo. [Per saperne di più]  

Sony-Alpha-7_emb8.jpg

4. Nikon D7100
La classe media va in paradiso. E ci va con una reflex da poco più di 1000 euro (1250 euro solo corpo, per l'esattezza) sviluppata per mettere tutti d’accordo: amanti della risoluzione spinta (Aps-C da 24 megapixel), sostenitori delle inquadrature a tutto campo (il mirino ottico copre il 100% del campo), velocisti dell’autofocus (51 punti di cui 15 a croce) e videoamatori (riprese in Full HD con un frame-rate fino a 60i/50i). Non sarà una full frame, però... [Per saperne di più]

Nikon-D7100-5_emb8.jpg

5. Olympus OM-D E-M1
A proposito di compatte ammazza-reflex, ecco un altro (buon) esempio di mirroless professionale. Che una Micro Quattro Terzi così ambiziosa non l’avevamo mai vista: il sensore da 16 megapixel è il perno intorno al quale la casa giapponese ha costruito un meticoloso reticolo di risorse tecnologiche, sulle quali spiccano il sistema autofocus da 81 punti (a contrasto), un mirino elettronico da 2,3 milioni di punti, un sistema di stabilizzazione ottica su 5 assi e la connettività Wi-Fi integrata. Prezzo (solo corpo): 1500 euro.

Olympus-OMD-E-M1_emb8.jpg

6. Fujifilm X-E2
Le linee retrò sono quelle già viste (e apprezzate) sulla X-E1. Ma all’interno cambia tutto, a cominciare dal cuore, un sensore Cmos X-Trans da 16 megapixel, qui supportato da un processore EXR di seconda generazione. Il risultato è una fotocamera mirrorles con una sensibilità variabile da 200 a 6400 ISO (estendibile a 100-25600 in formato Jpeg), raffica da 7 fotogrammi al secondo (3 fps con AF in continuo) e un sistema autofocus che punta a sfatare tutti i tabu sulla lentezza delle mirrorless. Eccellente l’accoppiata con le ottiche X-mount della casa e in particolare con il kit 18-55mm F2.8-4.0. [Per saperne di più]

Fujifilm-X-E2_emb8.jpg

7. Pentax K3
La nuova ammiraglia del brand del gruppo Ricoh non delude. Merito di una dotazione da prima della classe che comprende fra le altre cose un nuovo sensore da 24 megapixel senza filtro low-pass e un nuovo sistema autofocus a 27 punti. Con qualche miglioria sul versante video sarebbe senz’altro da podio. Prezzo (solo corpo): 1.349 euro. [Per saperne di più]  

Pentax-K3_emb8.jpg

8. Canon Eos 100D
Se pensate che l’unica via possibile per la fotografia di qualità in formato tascabile sia quella di una mirrorless vi sbagliate di grosso. Provate per credere la nuova Canon Eos 100D, la reflex più piccola del mondo, una digital rebel sottoposta a cura dimagrante che sa fare tutto quello che si richiede a una Dslr al passo coi tempi, video full Hd compresi. Il valore aggiunto? Il touch screen di serie (utile soprattutto quando si tratta di mettere a fuoco in Live View) e la possibilità di accedere all’immenso parco ottiche di Canon. Prezzo (solo corpo): 699 euro[Per saperne di più]

Canon-Eos-100D-cover_emb8.jpg

9. Panasonic Lumix DMC-GX7
Non è solo una delle più affascinanti mirrorless in circolazione. La nuova “retro-camera” del gigante giapponese è anche uno dei modelli più equilibrati per ciò che riguarda la capacità di combinare qualità d’immagine (per dettagli, colori e rendimento ai bassi ISO siamo a livelli più che buoni), dimensioni (minimali) e controllo (ben nove pulsanti personalizzabili e mirino elettronico integrato). Prezzo: 999 euro

Lumix-G7-interna_emb8.jpg

10. Sony Cyber-Shot RX100 Mark II
Chi l’ha detto che le compatte sono morte? Sony no di certo, e la dimostrazione sta tutta in questa fotocamera (unica eccezione senza ottiche intercambiabili della nostra classifica) davvero esuberante per nitidezza, livello di dettaglio e risposta agli alti ISO. Il segreto sta soprattutto nel gigantesco sensore che sfrutta un’area utile circa 4 volte superiore a quello delle compatte standard. Una piccola “bomba” in formato tascabile che migliora la proposta – già convincente - della precedente RX100, aggiungendo la slitta, un Lcd orientabile e un sistema di connettività Wi-Fi+Nfc. Prezzo: 650 euro.

Sony-RX-100-M2_emb8.jpg
 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

I 10 migliori smartphone del 2013

Nel mercato dei telefonini intelligenti è ancora lotta a due fra Android e iOS. Ma i progressi di Nokia fanno crescere le quotazioni di Windows Phone

I 10 migliori tablet del 2013

Il dominio di Apple continua, ma alle sue spalle il mercato è più vivo che mai. Soprattutto nella categoria pesi piuma

Commenti