Reflex

Canon Eos 100D, la reflex più piccola del mondo

La casa giapponese fa debuttare la sua prima Dslr anti-mirrorless: un macchina con una dotazione molto simile a quella di una digital-rebel di ultima generazione ma in un corpo decisamente più compatto

Dicono che le mirrorless abbiano successo perché racchiudono prestazioni da grandi in un corpo piccolo piccolo. Bene, Canon vuole dimostrare che anche le reflex – se vogliono – sanno essere compatte.

Guardare per credere la nuova Canon Eos 100D, di fatto la Dslr più piccola del mondo: 116,8 x 90,7 x 69,4 millimetri per 407 grammi di peso, questi gli ingombri record della nuova entry level giapponese, una macchina che – dimensioni a parte – ricorda molto la sorella maggiore Eos 650D (ora aggiornata alla 700D). Dalla “digital rebel”, la nuova Eos 100D recupera infatti il display touch screen capacitivo Clear View II da 7,7 centimetri (3 pollici) ma soprattutto il sensore Cmos AF Hybrid II da 18 megapixel formato APS-C, qui in combinazione con il processore d'immagine Digic 5.

Le prestazioni sono di tutto rispetto per una macchina che sarà commercializzata a un prezzo Iva inclusa di di 699 euro (solo corpo) e 861 euro (in kit con il nuovo obiettivo EF-S 18-55mm f/3.5-5.6 IS STM): raffica fino a 4 fps, registrazione video con risoluzione Full HD (1920x1080p), sensibilità ISO 100-12.800 (estendibile a ISO 25.600), sistema AF a 9 punti.

Proprio il sistema di messa a fuoco rappresenta uno dei punti di forza della piccola Dslr giapponese che utilizza pixel di rilevazione di fase sull’80 per cento della superficie. Ciò si traduce - promette il produttore – in una maggiore velocità di autofocus e in un incremento delle prestazioni nell’inseguimento del soggetto, sia quando la fotocamera è in modalità Live View sia durante l'acquisizione di filmati Full HD.

Canon-Eos-100D-back_emb8.jpg

Come buona parte delle reflex Canon di ultima generazione, anche la nuova Eos 100D può contare su tutta una serie di modalità automatiche di scatto e filtri creativi (Fish-eye, Miniatura, ecc) pronti all’uso. Confermatissime, anche su questo modello, le opzioni Scene Intelligent Auto (per la selezione in automatico della migliore combinazione di parametri di scatto in relazione alla scena inquadrata) e Video Snapshot (per il montaggio di brevi clip ripresi in momenti successivi).

La nuova Eos 100D sarà disponibile dalla fine del mese di aprile.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Canon Eos M, recensione e primi scatti

La prima mirrorless della casa giapponese? Una macchina divertente e facile da usare, che piacerà senz’altro a tutti coloro che fino a ieri scattavano con l’iPhone e Instagram. Ma non solo

Commenti