Popcorn Time 2
Mytech

Popcorn Time: i pirati dello streaming invadono iOS

Gli sviluppatori del noto servizio di streaming illegale rilasciano un installer per vedere film gratis da iPhone e iPad. Senza jailbreak

Dopo il p2p, i cyberlockers e i torrent, la pirateria ha scelto la sua ultima rotta da navigare: è lo streaming e Popcorn Time è la sua nuova bussola.

L’ultima frontiera del download illegale è quella dei media player pensati per replicare il funzionamento di Netflix e di tutti i vari servizi di streaming a pagamento. È il caso di Popcorn Time, appunto, una piattaforma diventata ormai piuttosto popolari fra gli utenti che vagano in Rete alla ricerca di strumenti per scaricare gratuitamente film e altri contenuti protetti da diritto d’autore.

Il principio è semplice: si scarica un’applicazione su smartphone o altro dispositivo mobile e si effettua lo streaming di copie non autorizzate di film e serie TV attraverso i torrent disponibili in rete. Nonostante i ripetuti interventi delle MPAA, il codice sorgente di questi software viene continuamente aggiornato da sviluppatori di terze parti, raggiungendo un livello di sofisticazione tale da aggirare persino le rigidissime barriere di Apple.

Lo rende noto TorrentFreak: da oggi Popcorn Time può essere installato senza problemi (leggasi senza jailbreak) su qualsiasi dispositivo iOS. Per farlo, spiega la fonte, sarà sufficiente installare l’apposito software rilasciato da Popcorn Time su PC e, da qui, riversarlo su iPhone o iPad attraverso un normale cavo USB.

La portata dell’annuncio va al di là della semplice notizia legata al futuro dello streaming illegale. Se davvero, come promette la sua community, Popcorn Time sarà in grado di bypassare tutti i controlli che oggi impediscono alle app non autorizzate da Apple di essere installate sui propri dispositivi, si può ragionevolmente pensare che lo stesso sistema verrà utilizzato dal altri sviluppatori per pubblicare i propri programmi al di fuori di App Store.

Ad oggi, lo ricordiamo, l’unico modo per aggirare le protezioni di Apple è il cosiddetto jailbreak, una procedura che consente di installare numerose applicazioni altrimenti non disponibili tramite App Store attraverso store non ufficiali come Cydia. Per scoraggiare il diffondersi di queste pratiche, Apple ha sancito già da qualche tempo l’invalidamento della garanzia ufficiale per tutti i dispositivi “sbloccati”. Il sistema adottato da Popcorn Time, però, permetterebbe di superare l’ostacolo, trattandosi di un installer esterno applicabile su qualsiasi iDevice.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Lo streaming è ovunque

Smartphone, auto, sistemi multi-room, piani dati: ecco perché i servizi musicali via Web stanno facendo irruzione su tutti i canali digitali

Commenti