gopro hero+ 2015 italia
Mytech

Perché la GoPro Hero+ è la action cam per tutti

Il nuovo modello costa 230 euro e può andare sott’acqua fino a 40 metri. Ha il Bluetooth e il Wi-Fi e si comanda da smartphone

Un tempo le action cam erano lo strumento prescelto da sportivi e spericolati per catturare e mettere in mostra le loro peripezie. Che si trattasse di corse in moto, discese sugli sci oppure impennate in bilico tra onde e surf, la fotocamera più versatile offriva un occhio privilegiato sulle azioni svolte dal vivo, che spesso non permettevano una replica.

Accessorio affidabile

Non che GoPro si sia allontanata dalle sue origini ma adesso il pubblico di riferimento è decisamente più vasto, sia per mezzi che possibilità economiche. Partiamo dal prezzo: la nuova Hero+ si compra con 230 euro; in linea con la media del costo di modelli precedenti, come la Hero3+ ma dotata di tecnologie presenti sinora solo sull’esemplare di punta, la GoPro Hero4, in vendita a più di 400 euro. L’obiettivo è chiaro: permettere a chiunque di spendere il giusto per avere tra le mani un dispositivo che permetta di registrare video di qualità con un ampio margine di interazione, senza rinunciare a funzioni e opzioni avanzate. 


Come è fatta

La videocamera rimane sempre piccola e leggera (solo 121 grammi) ma adesso integra una custodia integrata impermeabile fino a 40 metri. Il sensore permette di catturare video a 1080p e 60 fps e foto a 8 Megapixel; la chicca è la regolazione automatica della frequenza dei fotogrammi in base alle condizioni di luce, così da restituire sempre gli scatti migliori anche tra le mani (o in testa) dei meno esperti e senza dover ogni volta cambiare settaggio; c’è la possibilità di scattare immagini in modalità burst (10 foto in 2 secondi) e riprendere filmati in time-lapse con intervalli compresi tra 0,5 e 60 secondi. Particolarmente interessante l’opzione SuperView con cui sfruttare l’obiettivo grandangolare per registrare una maggiore porzione dell’ambiente circostante, grazie all’allungamento dei bordi laterali del fotogramma.

Wi-Fi e Bluetooth

Ma non è tutto: ciò che distingue Hero+ dalle sorelle (e dalla concorrenza) è la presenza del Bluetooth e del Wi-Fi a bordo. Se il secondo non è una novità per i possessori di una Hero4, il Bluetooth rappresenta una prima importante che rende la fotocamera il compagno ideale di smartphone e tablet. Con questi infatti sarà possibile controllare le anteprime degli scatti, riprodurre i video e condividere all’istante i contenuti sui social network; tutto tramite GoPro App sia per iOS che Android. Per i più esperti invece c’è sempre il software GoPro Studio, con cui modificare e applicare tutti i filtri e correzioni che si vuole ai video tramite computer.

GoPro HERO+ sarà disponibile dal 4 ottobre in Italia e per ogni informazione sul nuovo modello e su tutto il mondo GoPro il riferimento è sempre www.gocamera.it

© Riproduzione Riservata

Commenti