Mytech

Pedal Power, i computer del futuro (apocalittico) funzioneranno coi piedi

Una nuova startup ha sviluppato un macchinario che consente di caricare dispositivi elettronici pedalando. Suona kitsch, ma lo spettro di possibile applicazioni è sconfinato

Big Rig 2

– Credits: Pedal Power

Ci sono cose talmente scontate e poco inventive che nessuno si prende la briga di inventarle. Ora, chiunque abbia letto un po’ di fantascienza, ma anche solo chiunque abbia l’abitudine di immaginarsi scenari tecnologici futuri, si sarà sicuramente imbattuto nell’immagine di un computer da tavolo alimentato a pedali. È roba da Pronipoti, o a voler essere gentili da Futurama, perciò non stupisce che fino a oggi questa immagine abbia continuato a galleggiare nell'iperuranio delle idee senza appeal.

Eppure alla fine qualcuno, nello specifico due ragazzi di Essex, New York, ha pensato di trasformare l’alimentatore a pedali in realtà. Steve e Andy si sono conosciuti al college, Steve è un programmatore, Andy un ingegnere, e un appassionato di bicicletta. Ed è proprio da questo amore per le due ruote che i due hanno tratto l’idea che ora è alla base della loro startup, Pedal Power .

Con un’efficienza del 97%, la tecnologia alla base della biciletta è pressoché perfetta. Perché allora usarla solo per il trasporto?” si legge nella pagina Kickstarter del progetto (che ha già raggiunto e triplicato la cifra necessaria a partire: 10.000 dollari). Con questo principio in mente, negli ultimi cinque anni, i due hanno lavorato allo sviluppo di due modelli funzionanti.

Il primo è si chiama Big Rig ed è un macchinario multifunzionale pensato per essere disposto sotto una superficie come quella di un tavolo o una scrivania ed adattabile a diversi scopi (l’alimentazione di un PC, l’attivazione meccanica di una mola o un frullatore, etc.). Il secondo si chiama Pedal Genny ed è una versione ridotta e portatile del primo macchinario. Big Rig può essere ordinato al costo di 2000 dollari, mentre per Pedal Genny bastano 650 dollari.

Stando al sito di Pedal Power, utilizzando questi macchinari, in media, un adulto è in grado di generare 150 Wattora, il che può essere sufficiente per alimentare un laptop per 3-6 ore o un telefono cellulare per 30-40 ore. Nonostante questi dati incoraggianti, tuttavia, a ostacolare la diffusione di questo tipo di tecnologia interviene il fattore disponibilità.

In un mondo perfetto” spiegano Steve e Andy “Avremmo la possibilità di acquistare macchinari di questo tipo nel negozio di biciclette dietro casa, e per poche centinaia di dollari. Sfortunatamente, per arrivare a questo punto è necessaria una produzione di massa che per ora è piuttosto lontana. Un sistema di distribuzione più rapido ed economico è rendere i piani di costruzione open source, in modo da rendere accessibile questo tipo di macchinari a chiunque, e ovunque.”

Insomma, se ancora la prospettiva di lavorare ogni giorno a una scrivania facendo mulinare i miei piedi per almeno due ore suona ancora surreale, è bello sapere che se davvero là fuori ci sono maniaci del fitness e dell’energia sostenibile, hanno già a disposizione un sistema relativamente abbordabile per realizzare il proprio sogno steampunk.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti