Mytech

Office 2013, tutte le novità e i prezzi

Dall’interazione touch al salvataggio sul cloud, dal modello ad abbonamento al supermercato delle applicazioni: ecco come cambia la nuova versione della suite di produttività più famosa del mondo

Si scrive Office 2013, ma si legge come la prima versione di Office fatta su misura per Windows 8. Come dire che questo non è il solito aggiornamento della suite di produttività più famosa del mondo ma qualcosa di più. Del resto se all’indomani dell’uscita dell’ultima release del sistema operativo di Redmond tutti o quasi abbiamo parlato di una rivoluzione copernicana nella storia del software, oggi siamo costretti – quantomeno – a ripeterci.

Innanzitutto per una ragione squisitamente funzionale. Questa è la prima versione di Office concepita nativamente per girare anche su dispositivi mobili touch-screen. In secondo luogo per la presenza a 360 gradi del cloud. Infine per la nuova modalità di offerta che prevede, oltre alla classica licenza, anche il nuovo modello ad abbonamento annuale.

PENSATO PER I TABLET...
...ma a suo agio anche nel mondo desktop. Office 2013 è stato sviluppato per l’utilizzo su touch screen ma non si tratta di una vera e propria “app” per Windows 8. Microsoft ha lavorato in pratica su una versione del software che fosse in grado di funzionare sia su tradizionale ambiente desktop sia su Windows RT. Per riuscirci, i tecnici di Redmond hanno trasformato molte delle azioni tipiche del mondo Office in movimenti a misura di polpastrello.

Word, Excel e Power Point, le tre punte di diamante del pacchetto, appaiono così ripulite e risagomate all’insegna di un design più moderno e semplificato. Che punta a garantire le stesse funzioni di sempre (anzi qualcuna in più) ma con un numero di passaggi ridotto. Basta inserire un immagine su Word per rendersene conto. E i ribbon? Ci sono ancora ma Microsoft ha concesso agli utenti la possibilità di rimuoverli.

Office-2013-3_emb8.jpg

A TUTTO CLOUD
Il secondo elemento più evidente del nuovo Office è senza dubbio il cloud. Skydrive è una presenza costante all’interno di tutti gli elementi della suite. Prova ne è il fatto che venga suggerito come prima destinazione per il salvataggio dei file. Ma non solo. La nuvola di Microsoft è ora fondamentale per gestire tutti i processi collaborativi, e in particolare quelli riguardanti le revisioni di progetti condivisi. L’idea è quella di avvicinarsi al modello Google Docs, offrendo agli utenti la possibilità di lavorare in simultanea sullo stesso documento tenendo traccia delle revisioni, delle modifiche e dei commenti.

Cloud a parte sono molte le nuove feature disseminate all'interno dei vari componenti di Office. Word, per esempio, permette ora di gestire l’editing dei PDF di cercare e incorporare foto e filmati in modo intuitivo; Excel fa sfoggio di alcune interessanti funzioni predittive per l’autocompletamento delle tabelle pivotali e la composizione dei grafici associati; Outlook si arricchisce di una funzione denominata (Peeks) che permette di controllare il calendario senza uscire dalla casella di inbox.

Office-2013-2_emb8.jpg

OFFERTE E PREZZI
Una delle novità fondamentali del nuovo Office 2013 riguarda il modello tariffario. Oltre alla classica licenza per computer spunta la nuova proposta ad abbonamento Office 365 che offre - al costo di 99 euro all'anno (o 10 euro al mese) - la possibilità di installare Office su 5 macchine (PC, Mac o misti), 60 minuti al mese di chiamate Skype e 20 Gb di spazio di archiviazione su SkyDrive.

Qui, in sisntesi tutte le combinazioni possibili e i rispettivi costi:

Office 365 Home Premium: 99 euro all'anno

Office Home and Student 2013 (Word, Excel, PowerPoint e OneNote): 119 euro

Office Home and Business 2013 (Word, Excel, PowerPoint, OneNote e Outlook): 269 euro

Office Professional 2013 (Word, Excel, PowerPoint, OneNote, Outlook, Publisher e Access):  539 euro

Office-2013-4_emb8.jpg

PER TUTTO IL RESTO CI SONO LE APPS
L’avvento di Office nel mondo del cloud e delle interfacce touch ha convinto Microsoft a fare un passo deciso nella direzione tracciata in tempi non sospetti da Apple, quella delle applicazioni. Con il nuovo Office debutta infatti l’Office Store, il bazàr delle applicazioni dedicate al mondo Office. Per accedervi è sufficiente puntare su Office.com e iniziare a navigare fra i vari titoli che compongono la selezione (per il momento solo sulla versione americana) molti dei quali gratuiti.

C’è un po’ di tutto: dai dizionari integrati ai social plug-in (Linkedin, Twitter) per Outlook, dal sistema di mappe Bing da abbinare ai grafici di Excel ai moduli per le distinte base per Word. Programmini poco utili? Si diceva così anche delle prime applicazioni apparse su App Store, poi sappiamo tutti com'è andata a finire.

Office-2013-1_emb8.jpg

Seguimi su Twitter: @TritaTech

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Il nuovo Office 2013 è tutto da toccare

Microsoft presenta l'ultima versione della sua celebre suite di produttività. Fra le novità l'interfaccia "touch", la sincronizzazione cloud attraverso Skydrive e il collegamento sempre più spinto con Skype e Yammer

Commenti