Netflix
Mytech

Netflix su rete Vodafone: come funziona l’offerta combinata

Anche in Italia sarà possibile accedere al popolare servizio di streaming americano sfruttando la rete dati (4G e fibra) dell’operatore. Ecco come

Netflix con gli operatori? Dopo tante indiscrezioni è arrivata la prima conferma, quella di Vodafone. Il provider britannico, già partner del servizio in molte nazioni europee ed extra-europee (fra cui Regno Unito, Germania, Paesi Bassi, Irlanda, Nuova Zelanda e Spagna) ha infatti ufficializzato l’arrivo di un’offerta combinata anche per il mercato italiano per l’accesso ai contenuti in streaming del player ameriano sulla propria rete veloce.

Secondo i termini dell’accordo, i clienti Vodafone potranno beneficiare di offerte in bundle che includeranno Netflix con l’acquisto di servizi 4G e Fibra. Inoltre, si potrà pagare l’abbonamento a Netflix con un addebito unico sulla bolletta dell’operatore. I dettagli della partnership verranno ufficializzati in autunno. Intanto sappiamo che le tariffe di Netflix per l’Italia, ancora da confermare, saranno suddivise in tre piani in base alla qualità dello streaming: si partirà da un'offerta base da 7,99 euro (contenuti in qualità standard da un solo dispositivo a scelta fra console, smart tv, tablet, pc, tv box e smartphone), si proseguirà con una proposta intermedia da 8,99 euro (in Full HD e su due dispositivi a scelta), per arrivare a una tariffa "premium" da 11,99 euro (contenuti in 4K accessibili da quattro dispositivi diversi). 

 

Al di là delle possibili promozioni, il vantaggio per i clienti Vodafone che sottoscriveranno l’offerta combinata andrà nella semplificazione del modello tariffario - ci sarà come detto una bolletta unica che accorperà servizi di rete e abbonamento a Netflix - e nella possibilità di contare su un’infrastruttura di rete fra le più attrezzate a livello europeo per la trasmissione in streaming, anche ad altissima definizione.

Uno dei plus di Netflix rispetto ad altri servizi concorrenti sta infatti nella sua programmazione in 4K (quattro volte la risoluzione Full HD): “Attualmente il 5-10% di tutti i contenuti Netflix è disponibile in questa risoluzione", ci spiega Darren Nielson, Content Acquisition Director Netflix, ma affinché i programmi siano fruibili in modo ottimale occorrono altri due requisiti: un televisore Ultra HD e una connessione dati da almeno 25 Mbps.

L’accordo Netflix-Vodafone non prevede al momento la fornitura di set-top-box o di altri supporti esterni per l’esecuzione dello streaming. L’accesso al servizio sarà comunque garantito verso quasi tutte le smart tv di ultima generazione, nonché ai possessori di console giochi, PC, smartphone, tablet, lettori Blu-Ray e altri dispositivi con funzioni native di streaming. “Chi ha acquistato un televisore intelligente negli ultimi 18 mesi ha ottime probabilità di essere già pronto a visualizzare il nostro palinsesto", spiega Neil Hunt, Chief Product Officer di Netflix; "in alternativa è sempre possibile accedere al servizio via Xbox, PlayStation, dispositivi mobili Android, iOS e Windows Phone, PC, Mac, Apple Tv e ChromeCast".

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti