Mytech

Threshold, così Microsoft collegherà i suoi sistemi operativi

Nell’attesa dell’agognato OS unico, la società di Redmond lavora per avvicinare le sue attuali piattaforme (Windows, Windows Phone e Xbox One) attraverso gli aggiornamenti. Ecco cosa cambierà per gli utenti

Microsoft Windows

– Credits: JOHN MACDOUGALL/AFP/Getty Images

Da dove ripartirà Microsoft dopo il clamoroso cambio al vertice ? Presumibilmente da dove ha fallito Steve Ballmer o, meglio, da tutti quegli obiettivi che l’ex CEO non è riuscito a completare. Un punto su tutti sembra ossessionare i vertici della casa di Redmond: la necessità di dare un denominatore comune agli attuali sistemi operativi, Windows, Windows Phone e Xbox One. Questione di comodità, per gli sviluppatori (è meglio realizzare un’applicazione per un singolo OS che per diverse piattaforme) come per gli utenti finali.

Nell’attesa che arrivi il tanto chiacchierato OS unico, la società fondata da Bill Gates sta pensando a un espediente meno definitivo per collegare in maniera più profonda le sue piattaforme proprietarie. Ne è nato un programma – nome in codice Threshold – che si compone di tutta una serie di aggiornamenti pensati per avvicinare il mondo Windows a quello di Windows Phone e di Xbox One. In pratica: i tre sistemi operativi – che, lo ricordiamo, condividono lo stesso kernel (Windows NT) – metteranno a disposizione degli utenti alcuni update pensati proprio per creare un migliore trait d’union fra le applicazioni e le attività presenti oggi nell'Universo Microsoft.

Qualche esempio? Office dovrà avvicinarsi all’esperienza d’uso di Remix (il nuovo applicativo Web based che nei piani di Redmond permetterà di fondere foto, video, testi, grafici e slide), ma non solo. Nei piani di Microsoft c’è la volontà di creare uno strato software comune che coinvolga l'ambito del decision making (basato con ogni probabilità sull’utilizzo estensivo del motore di ricerca Bing), della gestione IT (mettendo a fattore comune Intune e Workplace Join) e dell’enterteinment (attraverso lo sviluppo di nuove applicazioni trasversali).

Nulla di ufficiale, per il momento, ma c’è chi è pronto a scommettere su una serie di rilasci progressivi già a partire dal prossimo anno. Nel mentre dovrebbe esserci per l’uscita (si parla della prossima primavera) di due importanti aggiornamenti per il mondo PC e smartphone: Windows 8.1 Update 1 e Windows Phone Blue.

Il progetto One Microsoft , insomma, va avanti. Comunque la si voglia guardare, l’eredità di Steve Ballmer è già piuttosto pesante.

 
© Riproduzione Riservata

Commenti