Microsoft-Office-Julia-White
Mytech

Microsoft Office 2016: ecco come sarà

Dai nuovi sfondi alle funzioni: come cambia la più popolare suite di produttività da ufficio, attesa per il secondo semestre 2015

Chiariamolo subito. Prima di vedere dal vivo il nuovo Office 2016 passerà ancora molto tempo, forse un anno. Questo almeno è ciò che si intuisce dalle parole di Julia White, General Manager di Microsoft, che parla sibillinamente della seconda metà del 2015. Da qui ad allora, però, ci sarà spazio per avere tutta una serie di anticipazioni più o meno succose su quella che sarà la veste ufficiale della popolare suite di produttività. Anzi, a dire il vero, qualcosa lo sappiamo già.

Sappiamo ad esempio che la nuova release sarà accompagnata - e in alcuni casi preceduta - da tutta una serie di pubblicazioni parallele del programma, fra cui una versione touch per dispositivi Windows basata su interfaccia Metro, una per tablet Android e una per il mondo Mac (qui alcuni screenshot di Outlook per Mac pubblicati dal sito MacRumors).

Con quasi altrettanta certezza si può dire che il nuovo Office integrerà il sistema Tell me (già presente su Office Online e Office per iPad) per offrire agli utenti suggerimenti e indicazioni sulle funzioni dei programmi senza dover ricorrere a barbosi manuali online. Ci sarà inoltre un nuovo tema di sfondo tutto nero e un’opzione per ruotare automaticamente le immagini allegate all’interno dei documenti.

 

Poco o nulla si sa ancora sulle funzionalità specifiche dei singoli programmi. L’aspetto di Word, da quel che si può vedere, non sarà stravolto. Lo stesso dicasi per Excel, anche se in questo caso si prevede l’aggiornamento graduale del modello di dati, che sarà supportato pienamente solo nelle nuove versioni del pacchetto. Microsoft starebbe poi lavorando sulle funzioni di panning & zoom, sui grafici e sugli smart diagram. Il client di posta predefinito, Outolook aggiungerà invece alcune opzioni di sincronizzazione, offrendo la possibilità di scaricare i messaggi di posta in base a intervalli di tempo più bassi (1 giorno, 3 giorni, 7 giorni e 14 giorni).

Nel frattempo Microsoft continuerà nell’opera di aggiornamento di Office 365, versione a consumo del software, che conta già 7 milioni di abbonati. Sul sito della società è possibile consultare la timeline con tutte le nuove funzioni in rampa di lancio, circa una cinquantina fra aggiornamenti in fase di roll-out e opzioni in sviluppo. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Microsoft Office approda finalmente su iPhone, o quasi

Dopo una lunga e snervante attesa, finalmente Microsoft Office sbarca su iOS, ma non è esattamente quello che gli utenti si aspettavano. Presentato in forma ridotta, ottimizzato solo per iPhone, Office Mobile è disponibile solo per chi ha pagato un abbonamento Office 365

Commenti