Mytech

Microsoft, ecco il nuovo logo

A distanza di 25 anni la casa di Redmond rivede il logo aziendale. Scelta commemorativa? No, una decisione per sottolineare il cambio di rotta avviato con Windows 8

Il nuovo logo di Microsoft

– Credits: Microsoft

La notizia non è tanto che Microsoft abbia deciso di cambiare logo (in fondo si tratta della quinta volta da quando – nel 1975 Bill Gates fondò la società), quanto piuttosto che l'abbia fatto a 25 anni di distanza dall’ultimo restyling.

Insomma, non sarà stata la Mela di Apple però in un quarto di secolo c’eravamo un po’ affezionati al cosiddetto "logo Pacman” .

Va detto che non si tratta di un vezzo di Steve Ballmer né tantomeno di una decisone commemorativa. Dietro il cambio di logo c’è soprattutto la volontà di Microsoft di far percepire al pubblico l’inizio di una nuova era.  

L’arrivo di un sistema operativo per certi versi rivoluzionario come Windows 8 (il primo a supportare nativamente dispositivi che non sono PC), la convergenza con il mondo mobile (attraverso Windows Phone 8) e la nascita di Surface (di fatto il primo vero apparecchio Made in Redmond) rappresentano i tre nuovi pilastri su cui Microsoft vuole rilfondare il proprio marchio.

La summa di questo rinnovamento è probabilmente il quadrato multicolor che campeggia accanto alla scritta Microsoft. Un elemento – spiega Jeff Hansen, direttore della strategia del brand – che fa parte della tradizione della casa (si pensi al logo di Windows) e che vuole rappresentare la diversità delle persone che serviamo.

Ma soprattutto – aggiungiamo noi – che vuole fissare bene nella testa dei consumatori quello che sarà il vero marchio di fabbrica del mondo Microsoft da qui ai prossimi anni: Metro, l’interfaccia piastrellata che accomunerà tutti i dispositivi motorizzati Windows, fissi e mobili.

Seguimi su Twitter: @TritaTech

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti