bluestacks mac os x fifa crossroad facebook
Mytech

Mac OS X: come installare app e giochi Android

Da oggi con un emulatore gratuito si possono usare le applicazioni pubblicate sul Play Store compresi i giochi. Bastano 5 minuti

Fino a poco tempo fa BlueStacks era una prerogativa di Windows. Si tratta di un programmino gratuito (pesa più o meno 200 MB) che permette di emulare la piattaforma Android anche su computer, con risultanti davvero notevoli. Chi usa un portatile o un desktop con sistema operativo Windows l'ha già testato vivendo la stessa esperienza d'uso di un dispositivo mobile ma con una vista decisamente più appagante.

La buona notizia è che il team di BlueStacks ha finalmente ultimato la versione per Mac OS X dopo la prima e unica alpha rilasciata nel 2012. Le chicche non sono poche: il player beneficia dello schermo Retina degli ultimi computer di Apple e supporta i comandi multi-touch del trackpad; inoltre è possibile attivare il microfono e la webcam qualora si preferisse usare le versioni di Android delle app per chattare e videochiamare. Annunciando la disponibilità dell’emulatore BlueStacks alla stampa l’azienda ha detto: “Mac OS è una piattaforma super e per questo abbiamo lavorato per sfruttare tutti i vantaggi del suo ecosistema hardware e software. Dal pinch-to-zoom sul trackpad al display in alta risoluzione abbiamo ottimizzato ogni cosa perché rispondesse agli elevati standard di Apple”.


Da dove cominciare

Prima di tutto bisogna scaricare gratis BlueStacks dal sito ufficiale. Dopo l’installazione si entra direttamente nella finestra principale dove si accede con le proprie credenziali di Google oppure se ne creano di nuove proprio come se si stesse utilizzando un dispositivo Android.
Il passaggio successivo è cercare l'app preferita e installarla; come sul telefono il tempo di download dipenderà dalle dimensioni. Per Fifa 15 (1,24 GB) mettetevi comodi.

Tutte le app

L’emulatore è in grado di far girare tutte le app basate su architettura x86 e ARM, comprese quelle sviluppate per le Android TV. Grazie a varie opzioni presenti nel menu delle Impostazioni, a cui si giunge con uno switch del trackpad/mouse verso destra, si possono scegliere le dimensioni di apertura delle app, i metodi di immissione e altre specifiche tipiche di Android (account, condivisione, geolocalizzazione, ecc.). Lo spazio totale a disposizione per scaricare app e giochi è di 7 GB, quello che BlueStacks si riserva sul computer per i propri scopi.

Il supporto dei big

Con l'arrivo su Mac OS X, il player Android diviene un punto di riferimento per il settore emulatori. Il supporto di varie aziende hi-tech tra cui Intel, Qualcomm, AMD, Lenovo e Asus, conferma la qualità del progetto con cui ognuno può far entrare in casa un pezzo di Android anche senza avere uno smartphone o un tablet con il sistema operativo di Google.

© Riproduzione Riservata

Commenti