Mytech

Harley-Davidson LiveWire, la moto elettrica che fa arrabbiare i biker

Un prototipo elettrico che, visto il marchio che porterà sul serbatoio, suona anche come una provocazione. Per il momento è solo un progetto, ma nel 2015...

– Credits: Harley-Davidson

Loro, gli harleysti, sono disposti a spendere svariate centinaia di euro per rendere quel rombo che fuoriesce dai tubi di scarico delle loro custom ancora più ruggente. Quegli altri, nel quartier generale Harley-Davidson di Milwakee, stanno lavorando su un prototipo che quel rombo lo trasforma in un sussurro. O peggio: in uno swoosh, un ronzio. La moto in questione resta un'Harley a tutti gli effetti, tutta fascino e cromature, fatta eccezione per un "piccolo" particolare: un motore a propulsione elettrica alimentato a batteria.

La storica Casa Usa non ha ancora deciso se questa nuova motocicletta, che ha battezzato LiveWire è destinata a rimanere un esperimento o vedrà la luce del mercato. Intanto, gli appassionati storcono il naso, gridando quasi al tradimento, all'iniziativa "blasfema", e l produttore ha avviato un tour itinerante che, nell'arco dei prossimi mesi, mostrerà la nuova moto in 30 città statunitensi, e che poi proseguirà anche in Canada e in Europa. Anche grazie al feedback proveniente da questo assaggio, si capirà se la moto vedrà o meno il mercato. Magari nel 2015.

I vertici Harley ovviamente la pensano in modo diverso. Pensano cioè alle nuove frontiere della mobilità urbana che considera l'ecosostenibilità come un valore sempre più imprescindibile. E pensano ai giovani, che guardano più alla praticità e ai costi di esercizio che al blasone di un marchio storico.

L'altra faccia della medaglia mostra, tuttavia, un reale rischio che la virata - o anche soltanto un accenno di essa - all'elettrico possa generare effettivamente qualche sentimento di disaffezione per il cliente tradizionale di un brand che, nell'aprire il portafoglio per portare nel suo box un'Harley-Davidson, lo fa con l'idea (o il sogno) di conquistare uno status e aderire a un certo stile di vita più che accaparrarsi un oggetto.

© Riproduzione Riservata

Commenti