Mytech

iPad mini, ma a chi interessa?

Ecco i cinque acquirenti “tipo” che, sulla carta, potrebbero essere attratti dal nuovo tablet di Apple

Per quale motivo Apple tira fuori dal cilindro un iPad più piccolo visto che c'è già quello normale che funziona a meraviglia? Nell'idea della Mela, lo abbiamo più volte ricordato, c'è soprattutto il desiderio di bloccare sul nascere il mercato dei tablet low-cost, quello inaugurato da Amazon , prima, e dall'accoppiata Google-Asus poi.

Insomma, questa volta i vertici di Cupertino non vogliono lasciare nemmeno le briciole agli avversari. Del resto l'escalation di Android nel segmento degli smartphone ha molto da insegnare. Un aspetto su tutti: c'è una bella fetta di utenti che è disposta ad acquistare prodotti con caratteristiche simili a quelle di gadget di Apple purché siano offerti a un prezzo più basso.

Ma a chi interessa, in concreto, l'iPad mini? Qui di seguito abbiamo cercato di radunare le cinque macro-categorie di utenti che - almeno sulla carta - potrebbero essere attratte dal nuovo tablet in formato mignon:

1. I risparmiatori
Ovvero quelli che avrebbero sempre voluto comprarsi un iPad ma non hanno mai osato farlo per via del costo eccessivo. Perché in fondo un computer portatile già ce l’hanno e l’iPad sarebbe solo un di più. Certo che ora che il prezzo è più contenuto un pensierino viene da farlo...

2. I fanboy di Apple
Ovvero quelli che scattano sull’attenti ad ogni minimo movimento di Apple, quelli che dall’iPod in poi non se ne sono mai persi uno (di iGadget), quelli che una Mela al giorno toglie il medico di torno, quelli che non potrebbero mai sopportare l’idea di trovarsi di fronte al primo pischello che smanetta su un iPad mini mentre loro sono ancora “fermi” all’iPad 3. Insomma quelli lì , ne siamo certi, il nuovo “cucciolo” di Apple non se lo faranno sfuggire.

3. I teen-ager
Mettetevi nei panni di un povero padre di famiglia che si ritrova a fronteggiare la crescita (e le pressioni) del figlio, ora dodicenne: insomma, anche lui avrà diritto al suo primo computer, dice che gli serve per la scuola e poi tutti gli amichetti già ce l’hanno. Dirgli di no? Impossibile. Comprargli un iPad? No, troppo costoso. Un netbook? Peggio, roba da matusa. Meglio un iPad mini, a questo punto, che costa meno e fa tutto quello che serve a un adolescente.

4. Le donne (non necessariamente in carriera)
Un tablet da 7 pollici, o giù di lì, è perfetto per le dimensioni di una borsetta. E se il nuovo iPad mini diventasse – dopo lo specchio, il rossetto e il telefonino - il prossimo accessorio del necessaire femminile? Già me la vedo la nuova divisione sessista: l’iPad per lui, l’iPad mini per lei. Dateci anche un iPad 0-12 e uno per la terza età e saremo a posto.

5. Gli uomini (che rivogliono la tablet potestà)
Magari siete anche voi fra quelli che si sono regalati un iPad per il quarantesimo compleanno ma poi hanno (ben presto) scoperto di essere stati defraudati. Già perché da quando anche il resto della famiglia ha scoperto i vantaggi della tavoletta non siete più padroni di niente: la moglie ve lo ruba per le ricette di cucina e per navigare dal divano, i vostri figli per giocare con le applicazioni e ultimamente anche il cane – chissà perché – comincia a puntare quello strano rettangolo nero (manco ci fosse un osso al posto della mela). Insomma non avete scelta: o ve ne andate di casa o vi comprate un altro iPad (rigorosamente mini, giusto per far capire chi comanda) da dare in "pasto" ai familiari.

Seguimi su Twitter: @TritaTech

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Fenomenologia del cliente Apple

Ha appena comprato il nuovo iPad ma correrà lo stesso a procurarsi l'iPad mini. Una ricerca rivela tutte le sfumature della clientela Apple. Con qualche sorpresa

Commenti