Mytech

iPad-mini, ecco cosa vogliono gli utenti

Retina display, LTE, batteria, sono le maggiori incognite che accompagnano l'arrivo dell'attesissimo iPad-mini. Ma una su tutte si rivelerà decisiva per i potenziali acquirenti: il prezzo

iPad-mini

È passato davvero poco dal lancio dell’iPhone 5 , Apple ha incassato una lunga serie di critiche (mappe, fotocamera, connettore) ma ha anche gonfiato ulteriormente le proprie tasche, spingendosi a conquistare il 46% del traffico web su smartphone . Rinforzato il fronte smartphone, ora Apple deve occuparsi di difendere la sua barricata più imponente da cui, sin dal lancio dell’iPad, ha dominato più o meno incontrastata il settore tablet. Oggi, quel fronte è minacciato da legioni di tablet piccoli e a basso costo che, lanciati all’attacco dai “nemici” Google e Amazon, si apprestano a erodere il primato di Apple a colpi di vendite.

Il prossimo 23 ottobre, ormai è ufficiale, Apple terrà un nuovo keynote da cui molti sono sicuri emergerà un iPad-mini capace di sgombrare di nuovo il campo di battaglia. C’è chi addirittura prevede che entro la fine dell’anno saranno venduti almeno 5 milioni di iPad-mini , cinque volte la cifra prevista per gli iPad “regolari”. Fare previsioni può essere divertente, e relativamente facile, ma serve a poco se ancora non si conoscono con esattezza le specifiche del dispositivo in questione.

La vera domanda da porsi è: cosa indurrà, dunque, milioni di persone ad alleggerirsi le tasche di (almeno) 250 euro per portarsi a casa l’ennesimo gingillo di Cupertino? Ecco cinque possibili specifiche che potrebbero aiutare a rendere l’amo più appetitoso.

Retina display
Ormai ce l’hanno tutti i nuovi dispositivi Apple: iPhone, iPad, iPod Touh, persino i MacBook Pro. Per questo motivo, in molti si aspettano che il fratellino dell’iPad avrà anch’esso un display a prova di pixel. Questa possibilità, sebbene non possa ancora essere esclusa, rischia di andare a cozzare con l’esigenza di tenere i prezzi sufficientemente vicini a quota 200 euro/dollari. L’introduzione di un retina display potrebbe incidere troppo pesantemente sui costi di produzioni. In queste ore, è arrivata l’ultima indiscrezione secondo cui l’iPad-mini avrà un display LCD prodotto da LG.

4G-LTE
La sincope cardiaca per molti è arrivata quando è circolata la notizia secondo cui il nuovo iPad-mini avrebbe avuto solo connettività Wi-Fi . Un’eventualità che ancora non può essere esclusa, certo, ma che risulta un po’ meno attendibile da quando è stata diffusa la schermata dell’inventario di Media Markt, in cui figuravano 8 diversi modelli di iPad-mini suddivisi tra “Wi-Fi” e “cellular”. Se anche il nuovo dispositivo di Cupertino non avrà connettività LTE, la speranza di molti utenti è che sia supportata almeno quella 3G.

Batteria
La carica di un dispositivo portatile, si sa, è come le patate al forno, non ce n’è mai abbastanza. Il nuovo iPad garantisce 10 ore di batteria, ma nel caso dell’iPad-mini lo spazio a disposizione è nettamente inferiore. La domanda più ricorrente è: riuscirà a garantire prestazioni comparabili a quelle del fratello maggiore? Nell’ennesima foto sfuggita al silenzio stampa di Apple, vengono mostrate le specifiche di una supposta batteria per iPad-mini: si parla di 3,72 volt per un totale di 16,7 wattora di energia. Un valore quasi tre volte superiore a quello dell’iPhone 5 (5,45 wattora) ma notevolmente inferiore a quello del nuovo iPad (42,5 wattora).

Fotocamera
Sarà più piccolo e maneggevole di un normale iPad e al contempo più grande e fruibile di un iPhone 5. Questo lo rende il dispositivo mobile di Cupertino più adatto a scattare, condividere, modificare e archiviare fotografie. Il settore del photo-sharing è sempre più caro a Apple, non a caso nelle ultime presentazione i tool di gestione delle immagini avevano un ruolo di primo piano (a proposito, Apple sarebbe in procinto di acquisire Color ). Per poter candidare questo nuovo tablet a protagonista del settore, è fondamentale che l’iPad-mini abbia in dotazione uno strumento potente e maneggevole. La lente di zaffiro non è fondamentale, basta che non si verifichino le imbarazzanti problematiche della fotocamera dell’iPhone 5.

Prezzo
È la vera killer feature di questo prodotto. Se a Cupertino hanno deciso di fare carta straccia dei moniti di Steve Jobs per produrre un tablet da meno di 8 pollici, è per conquistare quella porzione di clienti che altrimenti sarebbero finiti nelle “grinfie” della concorrenza. Una recente ricerca rivela che oltre il 46% di chi possiede un iPad ha un reditto annuo che orbita intorno ai 100.000 dollari. Per quanto riguarda i tablet Android e il Kindle Fire il 40% degli acquirenti ha un reddito annuo tra i 25.000 e i 75.000 dollari. Le indiscrezioni parlano di 5 diverse fasce di prezzo per l’iPad-mini, da 249 a 649 dollari. Se il modello più economico avrà qualcosa (che non sia solo la mela morsicata) capace di posizionarlo sopra i modelli da 200 dollari di Google e Amazon, la partita di Apple può dichiararsi vinta in partenza.

Seguimi su Twitter: @FazDeotto

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

iPad-mini, otto diversi modelli all’orizzonte

Otto diversi modelli, disponibili in bianco e nero, con Wi-Fi o connettività cellulare, cinque fasce di prezzo comprese tra 249 euro e 649 euro: tutte le nuove indiscrezioni su prezzi e modelli del nuovo iPad-mini

L'iPad-mini sarà solo Wi-Fi

La notizia arriva dal Guardian: il presunto tablet da 7 pollici che Apple si appresta a lanciare nei prossimi giorni potrebbe essere privo di connettività 3G/4G. Una scelta dettata dalla necessità di ridurre i costi per competere con l'offerta molto aggressiva di Google e Amazon  

iPad Mini, preparatevi per il 17 di ottobre

L'iPad Mini che emerge dal tessuto di indiscrezioni di questi giorni ha un display da 7,85 pollici, costa intorno ai 250-300 dollari e verrà presentato il 17 ottobre. Ma fino a prova contraria, sono solo voci di corridoio

Commenti