Mytech

iPad 2, 4 o mini: quale scegliere?

Con l’uscita anche in Italia del nuovo iPad mini, gli utenti possono ora scegliere fra 14 diverse varianti di tablet. Ecco un piccolo vademecum per orientarsi nella rinnovata offerta Apple

iPad-mini-14

Quasi quasi era meglio prima, quando non c’era tutta questa abbondanza. Dovevi solo limitarti a scegliere: l’iPad da un lato, il resto del mondo dall’altro. O di qua o di là.

E invece, dopo l’ultima infornata autunnale di iPad, è cambiato tutto. Ora hai pure l’imbarazzo della scelta : Apple ti ha "regalato" (si fa per dire) 14 diverse opzioni su cui ragionare. Così, posto che avessi già deciso di acquistare un prodotto della Mela ora ti tocca pure capire qual è il tablet su misura per te: iPad 2, iPad 4 e iPad mini? Da 16, 32 o 64 giga? Con o senza connettività cellulare?

Tutto quello che devi sapere prima di entrare in un Apple Store per acquistare il tablet dei tuoi desideri proviamo a spiegartelo noi, in poche righe.

iPad 2

L’acquisto di un iPad 2 appare sensato solo se desideri un tablet da 10 pollici ma disponi di un budget limitato (diciamo sotto i 500 euro). Non ci sono infatti altri elementi che rendano questo modello più appetibile rispetto alle altre versioni. Né sul piano delle prestazioni (l’iPad 2 integra un processore A5, lo stesso del mini), né per quanto riguarda la risoluzione del display (pari in pixel a quella del mini, ma con un minor livello di ppi vista la diagonale maggiore), né infine in termini di dotazione fotografica (gli obiettivi integrati, sia quello anteriore, Vga, che quello posteriore, da 0,7 megapixel, sono infatti i più deboli del lotto). Il prezzo è di 399 euro per la versione entry level, 529 euro per quella con connettività cellulare (che però non è Lte).

iPad mini

Apple lo ha ribadito più volte: l’iPad mini non è una versione "light" dell’iPad classico, ma un tablet di ultima generazione con dimensioni e prezzo più contenuti. E in effetti molti dei tratti distintivi del “piccolo” di famiglia sono stati ripresi pari pari dal fratello maggiore, si pensi alla connettività (Wi-Fi e Lte) o alla stessa fotocamera da 5 megapixel. Certo, la resa del display non è quella di un Retina ma considerate le dimensioni ridotte, il risultato finale è comunque di tutto rispetto. Il prezzo è di 329 per la versione base (solo Wi-Fi) che diventano 459 per quella con supporto alle reti cellulari (Lte compreso).

iPad 4

La presenza del Display Retina giustifica da sola i 100 euro di differenza rispetto all’iPad 2 e i 170 con l’iPad mini. In più, l’iPad di quarta generazione può contare sul processore migliore (un quad-core A6x, praticamente due generazioni avanti rispetto agli altri due modelli) e su un livello di connettività decisamente più ricco rispetto all'omologa versione di seconda generazione. Unici inconvenienti: un tempo di ricarica più lungo e un maggior dispendio di risorse di archiviazione: 16 giga rischiano di essere un po’ risicati visto il maggior fabbisogno di storage richiesto dalle applicazioni progettate per il Display Retina.Prezzi:si parte da 499 euro (629 per la versione con connettività cellulare) e si arriva fino a 829 euro per il modello top di gamma.

Conclusioni

Se hai bisogno di uno tablet pratico ed economico che stia comodamente in una borsa (o in una borsetta) l’iPad mini è l’oggetto che fa per te. Ma se invece ti piace l’alta definizione, la reattività al tocco e le prestazioni grafiche di un certo tipo (soprattutto nel gioco) allora ti conviene aggiungere 170 euro e puntare ad occhi chiusi sull’iPad di quarta generazione.Quanto all’iPad 2, meglio lasciar perdere, a meno che il tuo obiettivo non sia quello di portarti a casa un tablet Apple da 10 pollici a un costo non superiore ai 400 euro.

Seguimi su Twitter: @TritaTech

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti