Internet

Nuovo Spotify: cosa si può fare

Aggiornamento per smartphone, computer e web con la novità “La Tua Musica”

– Credits: La nuova schermata dei brani in ascolto

Arriva il primo grande aggiornamento per uno dei lettori di musica in streaming più utilizzati e amati. Spotify cambia look e porta alcune novità, non solo dal punto di vista estetico. Prima di tutto la funzione “La Tua Musica” con cui è possibile salvare gli album, sfogliare le copertine e radunare gli artisti preferiti in un solo posto. Con ciò si possono creare playlist automatiche, basate ad esempio sull’umore, una caratteristica prima assente visto che la piattaforma consentiva di creare liste ma in modalità manuale, dovendo inserire ad uno ad uno i brani negli elenchi creati. Una curiosità: l’aggiornamento a “La Tua Musica” era stato annunciato per la prima volta nel dicembre 2012, come spiega The Verge  ma, per problemi tecnici, non era mai arrivato.

A livello grafico, Spotify ha introdotto una nuova grafica e font, il Proxima Nova, con icone rotondeggianti e pulsanti che rispecchiano il nuovo logo dell’azienda. Molta importanza viene data all'aspetto fotografico con immagini più grandi sulle pagine di artisti e gruppi e un tema più scuro che accentua le aree importanti (come il bottone Play). La piattaforma adesso utilizza nuovi avatar per rappresentare gli utenti e gli album, in pratica quasi ogni contenuto del servizio acquista un elemento grafico, facendo perdere a Spotify la caratteristica di “elenco” di canzoni o poco più.

 

La logica è abbastanza chiara: allontanarsi dal concetto di semplice lettore musicale per abbracciare nuovi contesti, tra cui una migliore integrazione con i social network e una spinta pubblicitaria più ampia e “godibile”, almeno dal punto di vista grafico. Secondo Michelle Kadir, Director of Product di Spotify: “Il nuovo design rispecchia ciò che per noi è più importante: la musica. Grazie all'introduzione di La Tua Musica, salvare i propri brani preferiti diventa davvero semplice". L’aggiornamento è già arrivato per iOS e web, mentre per “tutte le altre piattaforme” dovrebbe essere rilasciato presto. 

 
© Riproduzione Riservata

Commenti