Internet

Libero più Virgilio: (ri)nasce Italia Online

La fusione fra i due portali segna il ritorno di uno dei primissimi brand del Web tricolore. L’obiettivo: sviluppare la migliore offerta pubblicitaria nazionale sfruttando l’audience congiunta dei rispettivi siti

Italia Online. A qualcuno questo nome non suonerà nuovo, soprattutto se letto dietro l’acronimo IOL. Stiamo parlando – per chi fosse troppo giovane o avesse la memoria corta – di uno dei primissimi siti italiani dedicati alla navigazione su Internet e alla configurazione della posta elettronica.

Da quell’esperimento primordiale, creato nel lontano 1994, sarebbe nato qualche anno più tardi Libero, ad oggi il più grande contenitore italiano di account email  (oltre 9 milioni le caselle attive) nonché uno dei portali più visitati dai nostri connazionali (oltre 13 milioni di visitatori unici al mese).

Oggi, a distanza di quasi 20 anni il brand torna a fare capolino sul Web, sancendo di fatto la fusione , avvenuta lo scorso mese di novembre, fra la stessa Libero e Matrix, società che controlla Virgilio, nonché le concessionarie di pubblicità Niumidia Adv, Iopubblicità e il servizio di informazioni 1254 .

In pratica, d’ora in avanti Italia Online sarà il brand che raggrupperà le attività di Libero e Virgilio, i cui siti resteranno comunque distinti nei rispettivi domini. Libero, rinfrescato nell’immagine e nel logo si focalizzerà intorno ai servizi online, mentre Virgilio continuerà a puntare sui contenuti e l’intrattenimento.

Pubblicità e servizi internet alle imprese saranno le aree di business su cui si focalizzerà la strategia commerciale del nuovo Gruppo. Che ha messo a fattore comune le rispettive concessionarie pubblicitarie - Libero Advertising (Libero) e Niumidia (Matrix) – per creare una società di advertising a livello nazionale (Italia Online ADV) e una per la pubblicità locale (IoPubblicità).

La proposta alle imprese verrà invece veicolata da It.Net, società che gestisce i data center che ospitano Virgilio e Libero, e che offrirà fra le altre cose servizi di cloud computing e soluzioni Internet per le realtà corporate e le piccole e medie imprese.

Seguimi su Twitter: @TritaTech

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Libero compra Virgilio per sfidare Google

Dall'acquisizione nasce il primo player tricolore del mercato internet, che sfrutterà le sue capacità di parlare agli investitori locali per dare filo da torcere al colosso di Mountain View. L'operazione servirà a capire quanto spazio resta per una via italiana al business sul web  

Commenti