Succede ancora oggi: quando internet ci restituisce un errore di pagina 404 vuol dire che qualcosa è andato storto, per colpa della nostra connessione o del server che ospita il sito. Il problema è che se quella pagina serve per lavoro o semplicemente per prenotare un biglietto al teatro allora ci si comincia ad innervosire, ricordando quei tempi in cui “si stava meglio quando si stava peggio” cioè senza internet. Eppure in quanto ecosistema complesso ed interconnesso bisognerebbe capire che anche il web può incorrere in pause inaspettate; basta che salti un collegamento tra le directory che formano la struttura di un portale per rendere inaccessibile un servizio, magari senza che i diretti responsabili se ne accorgano.

Quello che per i normali utenti è un errore noioso ed evitabile per designer e creativi potrebbe trasformarsi in un’occasione per esprimere ulteriormente l’identità di un sito che invece di perdere utenti a causa di frequenti 404 potrebbe addirittura guadagnarli. È ciò che l’artista Jerry Cao ha detto a The Next Web quando ha spiegato che se affrontato correttamente ognuno “può ottenere un buon risultato da una situazione avversa presentando la pagina 404 in maniera piacevole come fosse una sorpresa”. Ecco allora apparire tra i messaggi di errore quadri stravaganti, videogame retrò, richieste di aiuto e balene diventate oramai famose. Diamo un occhio ai migliori messaggi di errore “404 pagina non trovata” ne rimarrete stupiti: e voi ne conoscete altri?

© Riproduzione Riservata

Commenti