Internet

Groupon cambia: ecco come comprare meglio

Il sito di couponing più famoso del mondo cambia look e introduce una serie di novità. E l'Italia si conferma il secondo paese europeo con più utenti

– Credits: Groupon

Non solo coupon, ma anche buoni sconto da spendere nei negozi, una selezione di deal in base ai nostri gusti e una nuova barra di ricerca per trovare in un clic l'affare del giorno: dai ristoranti (ora divisi per categoria) alle richiestissime attività di wellness, fino ai viaggi. Dopo aver rivoluzionato il commercio con l'introduzione dei coupon, ora Groupon si appresta a subirla lui una piccola rivoluzione. Un cambio di look che annuncia un cambio di prospettiva: da sito di couponing a sito di ecommerce a 360 gradi.

Cosa cambia
A giorni gli utenti italiani di Groupon si troveranno di fronte a sito e app rinnovati: il design, decisamente più minimalista, col verde che scompare quasi del tutto, introduce varie novità. La prima è una barra di ricerca, simile a quella che si trova sui siti di ecommerce e permette di fare ricerche per categoria merceologica e città, senza bisogno di dover spulciare tutto il sito per trovare il deal giusto. In alternativa si possono esplorare le offerte per categoria e sottocategorie, usando il menù scopri, sul lato sinistro di ogni pagina: una volta puntato sui ristoranti, per esempio, si può scegliere successivamente anche il tipo di cucina (giapponese, pizza, indiano, ecc).

Le categorie del sito sono più o meno le stesse di sempre, con ristoranti, wellness e viaggi che occupano saldamente le prime tre posizioni nelle scelte degli italiani. In più ci sono i freebies, i buoni sconto che si acquistano sul sito e si spendono nelle catene di negozi di tutta Italia (tra i primi ad aver aderito Trony, Ottica Avanzi e American Apparel). E le offerte via email? Continuano, ma rispetto al passato un algoritmo fa sì che siano personalizzate in base ad acquisti pregressi, età e provenienza degli acquirenti.

Dal tab Vicino a te si accede invece a una mappa attraverso la quale scoprire le offerte nei dintorni, in base alla posizione calcolata dal GPS.

group2_emb4.png

Più garanzie
Last but not least, su ogni deal ora compare un numeretto che rappresenta la percentuale dei giudizi positivi ricevuti: "Dopo ogni acquisto gli utenti ricevono un'email nella quale gli chiediamo di esprimere il loro giudizio. Rispondono 7 su 10" - spiega Federica Moscheni, PR&Communication Manager di Groupon Italia. "Risultato: i nostri partner si sentono motivati dare il meglio di sé, e al tempo stesso sono garantiti: può lasciare un feedback solo chi ha davvero acquistato il coupon e questo libera tutti dallo stress delle recensioni fasulle".

E' un'ulteriore garanzia per chi acquista, resasi necessaria visto che il meccanismo del couponing in passato ha generato più di una truffa e l'allerta delle associazioni di consumatori. "Il nostro dipartimento qualità ora ha molti più strumenti per verificare che tutto vada come deve", chiosa Moscheni. Prima di accettare il deal di un medico, per esempio, vengono fatte ricerche sui forum per scoprire se ha recensioni negative. E nel caso dei ristoranti, gli operatori di Groupon fanno delle finte prenotazioni telefoniche per capire il trattamento reale riservato a chi acquista.

Groupon in Italia
Dal 2010, anno dello sbarco di Groupon in Italia, gli iscritti hanno raggiunto cifre a sei zeri portando il nostro paese in cima alla classifica dei paesi europei col maggior numero di utenti (subito dopo la Gran Bretagna). Le regioni che rispondono meglio sono quelle del nord, seguite da quelle dell'Italia centrale. Le grandi città come Milano e Roma possono contare su una grande varietà di offerte, dunque è lì che si concentra il maggior numero di acquirenti. Di questi circa il 60% sono donne e hanno un'età compresa tra 25 e 45 anni. 4 su 10 accedono a Groupon via mobile, soprattutto tra le 7 e 30 e le 9 e 30 del mattino: sembra che le ore tra la sveglia e l'inizio del lavoro siano le preferite dagli italiani per lo shopping online.

© Riproduzione Riservata

Commenti