Internet

Google, presto le visite del medico saranno in videochat

Google testa una nuova funzionalità : quando cercheremo informazioni su una malattia, ci offrirà di parlarne in tempo reale con un esperto (a pagamento)

nec

– Credits: neccorp @ Flickr

Dove c’è un giro di denaro abbastanza massiccio, state pur certi che un colosso dell’hi-tech – se non l’ha già fatto - sta per posarci le grinfie. È successo con gli ad mobile, sta succedendo con il mobile commerce e, a quanto pare, presto succederà con la salute.

Con iOS, 8 Apple ha introdotto un kit per lo sviluppo di app per la monitorazione dei valori di salute (HealthKit); settimana scorsa si è scoperto che Facebook sta testando un sistema per mettere in contatto persone con una simile condizione clinica; ora, siccome a Mountain View non sono abituati a mancare all’appello, Google si appresta a lanciare una funzionalità senza precedenti nel campo della telemedicina.

Nella giornata di ieri, uno sviluppatore americano di nome Jason Houle ha digitato le keyword “dolore al ginocchio” nel motore di ricerca utilizzando un dispositivo Android e, tra i risultati, ne ha visto apparire uno accompagnato dall’icona di una telecamera che lo invitava a contattare un esperto.

GnXLSfF

– Credits: jasonhoule @ reddit

Passando il cursore sul risultato, Houle ha visto comparire un pop-up:

In base alla tua ricerca, crediamo tu stia cercando di capire come trattare un problema di tipo medico. Qui puoi trovare un esperto con cui parlare in video-chat. Durante questo periodo di prova tutti i costi del consulto saranno coperti da Google.

Nel giro di qualche ora, Google ha confermato di stare testando una nuova funzionalità che consente agli utenti di consultarsi con un esperto in ambito medico, utilizzando la webcam del proprio dispositivo e confrontandosi in maniera molto simile a un’ordinaria visita medica.

La funzionalità fa parte del progetto Helpouts, un tool che Google ha lanciato lo scorso anno e che è stato sviluppato per permettere agli utenti di impartire e ricevere lezioni, corsi di formazioni o altri tipi di servizi attraverso una videochat. Si tratta di un servizio a pagamento in cui a Google spetterebbe il 20% del prezzo di ogni lezione.

Dopo aver stretto accordi con il network One Medical (entrando così in contatto con un pool di medici ed esperti disponibili a sperimentare questo nuovo sistema), e dopo essersi assicurato di osservare tutte le direttive legali e burocratiche, ora Google sembra pronto a lanciare la sfida a quelle startup che già hanno deciso di basare il proprio business sulla telemedicina.

Considerando che il mercato sanitario mondiale supera i tremila miliardi di dollari, e che gran parte degli utenti tende ad affidarsi a internet quando ha un problema di salute, Eric Schmidt e soci potrebbero ben presto trovarsi tra le mani la più cicciona e feconda tra le galline dalle uova d’oro.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti