Gmail-apertura
Internet

Gmail, come annullare l'invio di un messaggio già spedito

Il servizio di posta di Google concede un bonus fino a 30 secondi per tornare sui propri passi ed evitare di fare harakiri per eccesso d'impulsività

Basta. È fatta. Avete scritto quel messaggio fitto di rabbia, uno sfogo tenuto a bada da tempo. Lo avete condito con un oggetto sagace e insieme spietato, avete aggiunto il nome del maledetto destinatario e finalmente, senza altre esitazioni, avete premuto invio. Troppo tardi per ripensarci, tornare indietro. Ma ve lo dite, ve lo ripetete, siete pronti a pagarne le conseguenze. Gravi, è evidente, visto che a leggerlo sarà la vostra fidanzata (o ex, molto probabile), il vostro datore di lavoro (o ex, di sicuro) o amici più o meno vicini (o tanto lontani, a questo punto). Dieci secondi dopo, smaltita l’ebbrezza del momento, vi assalgono terrore e pentimento. Troppo tardi, però. A meno di intrufolarvi nell’account altrui, non c’è scampo. E invece sì. Almeno se siete utenti di Gmail. 

Già, perché il servizio di posta elettronica di Google sta rendendo via via disponibile per tutti i suoi iscritti, italiani inclusi, una funzione molto comoda che era accessibile solo a chi usava la versione Labs, quella sperimentale. Funzione che assicura una finestra massima di 30 secondi, o minima ma quasi inutile di cinque, prima di lanciare ogni e-mail nella rete, di lasciarla partire per la sua casella di destinazione. Un bonus non enorme, ma nemmeno di poco conto. Abbastanza per rendersi conto di aver sbagliato destinatario (a chi non è successo…) aver tralasciato un dettaglio fondamentale, scritto qualcosa che non vi soddisfa fino in fondo oppure uno sproloquio incandescente che è meglio buttare di corsa nel cestino.

Schermata-Gmail-annulla

La funzione da abilitare nel menu "Impostazioni" di Gmail

Attivare l’«annulla invio» è semplicissimo. Basta andare nelle impostazioni, ci riferiamo alla rotellina che vedete in alto a destra sotto il vostro volto o l’icona che usate per Gmail, cercare la maschera identica a quella del nostro screenshot (è sopra le stelle), abilitare, scegliere quanto tempo jolly volete – 5, 10, 20 o 30 secondi – e cliccare sul pulsante «salva modifiche».

Vi accorgerete subito della differenza. Componete un nuovo messaggio e premete invio: in apparenza partirà come sempre, vedrete prima «invio in corso» e un istante dopo la dicitura «il messaggio è stato inviato». Ma in realtà Google lo sta tenendo in standby. Per i secondi che avete scelto, accanto al classico «visualizza messaggio», sarà disponibile la parola «annulla». Cliccandoci sopra, tornerete subito alla bozza della vostra missiva elettronica. Che potrà essere corretta, smussata degli angoli più spigolosi o cancellata del tutto, se non siete davvero così pronti a pagarne le conseguenze come avevate giurato a voi stessi in un attimo di spavalda, esagerata, improvvida temerarietà.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Gmail Inbox, 5 cose da sapere

Una nuova app Google che promette di semplificare la gestione dell'account, utilizzando un approccio simile a quello di Now. App di Gmail presto in pensione

Commenti