Internet

Fastweb cabla altre sei città

Brescia, Livorno, Monza, Pisa, Varese e Verona: altri sei capoluoghi italiani raggiunti dalla fibra ottica

– Credits: Savannah River Site @Flickr

Sempre più italiani scoprono i “piaceri” di una connessione Internet ultra-veloce. Fastweb ha appena comunicato di aver ampliato la sua rete proprietaria in fibra raggiungendo altre sei città dello Stivale: Brescia, Livorno, Monza, Pisa, Varese e Verona. Diventano così 12 i capoluoghi italiani serviti dalla fibra ottica dell’operatore che, lo ricordiamo, è già presente da qualche anno a Milano, Roma, Torino, Genova, Bologna, Bari e Napoli.

È il risultato di una nuova tornata di investimenti (per un ammontare complessivo di 400 milioni di euro) che dovrebbe portare la società a quasi triplicare il suo numero di utenti in un anno, dagli attuali 2 milioni a 5,5 milioni nel 2014. E che di fatto cambierà la geografia della fibra ottica in Italia, per quanto ancora piuttosto sbilanciata verso il centro-nord (degli attuali 12 centri cablati solo due – Bari e Napoli – sono nel Mezzogiorno).

Per snellire le operazioni di posa saranno utilizzate alcune tecniche di scavo non invasive, come le microtrincee, che permettono di minimizzare gli impatti ambientali e i disagi per i cittadini. La nuova infrastuttura, spiega in una nota la stessa Fastweb, non prevede infatti alcun tipo di lavoro negli edifici o nelle abitazioni, che restano collegate con il cavo in rame.

L’opzione a banda ultra-larga sarà disponibile sia per i nuovi clienti Fastweb che sottoscriveranno un abbonamento Ultrasurf, SuperSurf, Surf, Joy, sia per chi è già cliente (previa ovviamente sostituzione del modem). I prezzi per l’offerta SuperSurf (che comprende 20 Megabit al secondo in download, telefonate illimitate verso telefoni fissi nazionali, 60 minuti di chiamate verso tutti i cellulari, modem wi-fi FiberReady gratuito, attivazione gratuita, avviso di chiamata e una SIM con 1 GB al mese di Internet per navigare in mobilità) partiranno da 25 euro al mese in promozione (per i primi 12 mesi) per poi passare a 45/50 euro (a seconda che si tratti famiglie o partite IVA) in regime standard.

Non mancherà naturalmente l’opzione UltraFibra che consentirà anche ai nuovi abbonati (una volta in possesso della tecnologia fibra) di disporre banda larga fino a 100 Mbps.

Seguimi su Twitter: @TritaTech

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Milano Moscova come Tokyo: Fastweb celebra la banda ultralarga

Per promuovere il suo servizio a 100 Mbps, l’operatore trasforma una delle fermate storiche della metropolitana meneghina in un fac-simile del celebre quartiere tecnologico di Shibuya. Danilo Vivarelli: volevamo dare una rappresentazione fisica di ciò che possiamo fare attraverso i nostri servizi di connettività

Commenti