SKOREA-IT-TELECOM-SAMSUNG-SMARTPHONE
Internet

Come aumentare la velocità del Wi-Fi? Ecco la ricetta di Samsung

La società coreana promette connessioni senza fili fino a cinque volte più rapide rispetto alle attuali tecnologie. Ecco come funzionano

Inutile dannarsi l’anima: allo stato attuale non esiste router in grado di garantire una velocità di connessione Wi-Fi pari a quella riportata sulla confezione d'acquisto. Con le comuni tecnologie senza fili, infatti, c’è sempre un gap fra la velocità teorica offerta dall’hardware e quella reale riscontrata sul campo dall’utente. Ciò è dovuto a tutta una serie di fattori che influiscono sulla qualità delle connessioni: il cosiddetto overhead di rete, ovvero quella parte di trasmissione aggiuntiva necessaria per mantenere la connessione in corso, interferenze, congestioni, ostacoli fisici, distanze e numero di connessioni simultanee.

Secondo Samsung, però, i tempi sono ormai maturi per superare gli attuali limiti della tecnologia. Il gigante coreano è infatti al lavoro su un nuovo sistema Wi-Fi a 60 GHz (802.11ad) in grado di operare alla velocità record di 4.6 Gbps, o 575 MB al secondo, un risultato circa 5 volte maggiore rispetto agli attuali standard di comunicazione. Dando per credibile la promessa del colosso asiatico, significa che presto potremo scaricare un film da 1GB in meno di 3 secondi o effettuare lo streaming in tempo reale di un video non compresso in alta definizione da un dispositivo portatile ad un televisore. 

La nuova tecnologia, che dovrebbe debuttare all’inizio del prossimo, eliminerebbe alla radice tutti i principali nodi delle attuali connessioni Wi-Fi da 2.4 e 5 GHz e in particolare il problema delle interferenze sui canali in condivisione che oggi determinano un rallentamento delle prestazioni di rete quando si utilizzano più dispositivi contemporaneamente. Ciò, spiega Samsung direttamente dalla pagine del suo blog, sarebbe possibile grazie all’utilizzo massiccio delle cosiddette tecnologie di beamforming (che controllano la direzionalità della trasmissione e della ricezione del segnale, potenziandone la forza ed eliminando i punti morti) e alla progettazione di circuiti a onde millimetriche.

Il nuovo standard 802.11ad da 60 GHz verrà reso disponibile su una vasta selezione di dispositivi Samsung sia per il mercato consumer (smartphone, tablet, smart TV) che per quello professionale (ad esempio nel settore medicale). Fra gli obiettivi dichiarati dell’azienda c’è la volontà di creare un insieme di condizioni favorevoli per lo sviluppo degli ecosistemi domotici (come Samsung Smart Home) e più in generale per il cosiddetto Internet of things.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti