Halo-apertura
Mytech

Halo Sport, le cuffie che rendono più atletici

Impulsi elettrici inviati al cervello da due elettrodi stimolano la corteccia motoria consentendo ai muscoli di lavorare in modo più efficiente

Sembra l’ennesima promessa improbabile, come la crema che scolpisce i pettorali o le bacche che rassodano i tricipiti. Eppure in futuro, anzi a partire dal prossimo autunno, potremo migliorare le performance sportive indossando un paio di cuffie. Identiche a quelle tradizionali, possibilità di trasmettere la musica inclusa, con l’aggiunta di una coppia di elettrodi nascosti al loro interno: servono a stimolare la corteccia motoria, quella deputata a controllare i nostri movimenti, consentendo ai neuroni di lavorare in modo più efficiente e reattivo, aumentando le performance atletiche e alla lunga il tono muscolare. Parola di stelle del football americano, sciatori, campioni olimpici, che confermano salti di qualità fino al 13 per cento rispetto a chi ha seguito un identico programma di allenamento senza portarle.

Halo-Sport-1

La cuffia ha una batteria ricaricabile e si connette senza fili ad altri dispositivi – Credits: Halo Neuroscience

Si chiamano Halo Sport e saranno vendute per 549 dollari (poco meno di 500 euro) dalla Halo Neuroscience, una start-up californiana che ha compresso in un dispositivo dal design non sgradevole anni e papiri di studi scientifici legati alla sollecitazione del cervello. Principi noti in medicina, applicabili nel recupero di pazienti colpiti da ictus, epilessia e altre patologie, usati dall’esercito americano per il training dei soldati.

Halo-Sport-2

Gli impulsi sono trasmessi al cervello tramite uno strato in gommapiuma; l’intensità dello stimolo è regolabile da un software per telefonini o tablet – Credits: Halo Neuroscience

Intorno al prodotto si sono scatenati parecchi entusiasmi e altrettante critiche: a livello agonistico è legittimo domandarsi se esistano rischi di «neurodoping», di doping indotto dal cervello; la comunità scientifica, intanto, s’interroga sugli effetti nel lungo periodo e sui possibili pericoli per la salute. Di sicuro, come le pillole dai principi attivi stimolanti, le cuffie funzionano solo se accompagnate da un adeguato e costante esercizio fisico. Niente miracoli, nemmeno stavolta: per essere in forma, non ce la caveremo con un paio di canzoni.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Le 10 migliori cuffie per fare sport

Auricolari, ma anche soluzioni più vistose. Hi-tech, all'occorrenza: per monitorare il battito cardiaco o non perdere mai il contatto con lo smartphone

Commenti