Mytech

Un doodle per Hannah Arendt

Il doodle di oggi è dedicato alla filosofa, storica e scrittrice tedesca nel giorno del suo compleanno. Ritratta fra i suoi amati libri

Doodle - Hanna Arendt

Doodle per Hanna Arendt – Credits: Google

Il 14 ottobre 2014 ricorrono 108 anni dalla nascita della studiosa di origini ebraiche nata ad Hannover (Gerania) nel 1906. La persecuzione subita in Germania a partire dal 1933, che portò anche a un suo  breve periodo di carcerazione, la costrinsero a emigrare. Il regime nazista le ritirò la cittadinanza nel 1937 e solo nel 1951  riuscì a ottenere la cittadinanza statunitense.

I lavori di Hannah Arendt riguardarono la natura del potere, la politica, l'autorità e il tiotalitarismo: tra le sue opere più conosciute, Le origini del totalitarismo (1951), in cui tracciò le radici dello stalinismo e del nazismo e le loro connessioni con l'antisemitismo; Vita Activa. La Condizione umana (1958) e La banalità del male (1963), un resoconto sul processo all'ufficiale nazista Adolf Eichmann.

"Tutti i fatti possono essere cambiati e tutte le menzogne rese vere. La realtà è diventata un agglomerato di eventi in continuo mutamento e di slogan in cui una cosa puo' essere vera oggi e falsa domani”, scriveva Hanna Arendt e ancora: "Oggi è raro incontrare persone che credano di possedere la verità; ci confrontiamo invece costantemente con quelli sicuri di avere ragione”.

Morì a New York il 4 dicembre del 1975.


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Un doodle per la signora del design

La home page di Google oggi è dedicata all'architetto italiano Anna Castelli Ferrieri, che rese eleganti e immortali molti oggetti di uso comune

Commenti