Quell’iPad è una bomba

Nel vero senso del termine. E’ il video che da qualche giorno fa il giro del web. Un militante siriano, a quanto pare della fazione ribelle, ha tra le mani un tablet di Apple prima di sparare un colpo di …Leggi tutto

Nel vero senso del termine. E’ il video che da qualche giorno fa il giro del web. Un militante siriano, a quanto pare della fazione ribelle, ha tra le mani un tablet di Apple prima di sparare un colpo di mortaio. Reale utilizzo o solo anti-pubblicità? Il dubbio resta anche se sono molti a dire come in Siria, in assenza di un vero esercito organizzato con le ultime tecnologie, siano molti i casi in cui smartphone e tavolette vengono utilizzati per studiare mappe territoriali, intercettare connessioni Wi-Fi, e segnare posizioni con il GPS. La foto che l’agenzia Reuters ha pubblicato lo scorso 16 settembre ritrae un militare che pare utilizzare un iPad per capire bene dove lanciare il mortaio che ha davanti a lui. Il video del Daily Mail non fa che completare l’informazione.

 

© Riproduzione Riservata

Commenti