Italiani stanchi di Twitter?

Sembrerebbe di si stando ai dati dell’ultima ricerca di State of the Net, la conferenza che fa il punto dell’Italia 2.0 che si è appena svolta a Trieste. Nella mente degli italiani, e su computer, smartphone e tablet, resta …Leggi tutto

state-of-the-net.jpg

 

Sembrerebbe di si stando ai dati dell’ultima ricerca di State of the Net, la conferenza che fa il punto dell’Italia 2.0 che si è appena svolta a Trieste. Nella mente degli italiani, e su computer, smartphone e tablet, resta fisso l’appuntamento con Facebook. Cresce infatti l’utilizzo del social netwrok che si mantiene il più popolare grazie a 22,7 milioni di utenti e un tasso del + 4,7% rispetto al 2012. I dati di State of the Net però pongono una riflessione importante che riguarda i network “minori”. Scende infatti l’utilizzo di Twitter che, rispetto alla scorsa rilevazione, perde circa l’11,6% di utenti, perdendo così strada nei confronti dei concorrenti diretti Google + (+ 56,7%) e LinkedIn (+ 18,3%).

Google Plus ci crede

Il balzo maggiore è proprio quello del social network di Google che con i sui 3,83 milioni utenti ha fatto rilevare la seconda crescita maggiore in Italia dopo Pinterest che è creciuto a dismisura grazie al suo +119,8%. Non soprende nemmeno la crescita esponenziale di LinkedIn che, a causa del periodo di crisi e perdita del lavoro, rappresenta una delle piattaforme principali per cercare occupazione e rendersi conto di come si muovono le aziende.

© Riproduzione Riservata

Commenti