Diventare Star Trek, l’ultima fantasia della NSA

Che il capo della NSA, Keith Alexander, fosse un tipo accentratore è ben chiaro. C’è però qualcosa che lascia di stucco nel comportamento di Alexander. Secondo il sito Foreign Policy, il deus-ex-machina dell’Agenzia di Sicurezza Nazionale statunitense avrebbe un’idea …Leggi tutto

dbi.png

Che il capo della NSA, Keith Alexander, fosse un tipo accentratore è ben chiaro. C’è però qualcosa che lascia di stucco nel comportamento di Alexander. Secondo il sito Foreign Policy, il deus-ex-machina dell’Agenzia di Sicurezza Nazionale statunitense avrebbe un’idea tutta sua di NSA o almeno di come dovrebbero essere i suoi uffici.

L’articolo descrive l’Information Dominance Center immaginato da Alexander. Si tratta di un enorme open-space molto simile alla sala di controllo che si vede nella serie, e nei film, di Star Trek. Una postazione di comando centrale e una serie di poltroncine per i fedelissimi che lavorano sotto la direzione del capo.

Non è strano allora come lo stesso Alexander venga definito dai colleghi come un “cowboy”, disposto a giocare sul filo della legalità pur di costruire un sistema di sorveglianza onnipresente. Per uno strano caso del destino il sito della DBI Architecty, che conservava gli schizzi personali di Alexander, non è più raggiungibile tuttavia il Guardian ha fatto in tempo a salvare e postare le foto qui.

© Riproduzione Riservata

Commenti