A cosa serve un iPhone 5C?

Il giorno della verità si avvicina. Secondo AllThingsD il 10 settembre 2013 Apple terrà un evento per presentare al mondo il suo nuovo smartphone. Non è dato sapere se sarà una versione economica dell’iPhone, una più grande o la continuazione …Leggi tutto

iphone5c-appleinsider.jpg

Il giorno della verità si avvicina. Secondo AllThingsD il 10 settembre 2013 Apple terrà un evento per presentare al mondo il suo nuovo smartphone. Non è dato sapere se sarà una versione economica dell’iPhone, una più grande o la continuazione dell’ultimo modello, nessuno sa niente, ma tutti fantasticano la stessa cosa. Si perché quello che ci si aspetta è un iPhone 5C (Colour) che costi di meno dell’attuale, a patto di avere anche prestazioni e materiali di costruzione inferiori. Ma la domanda è: chi è che vuole un iPhone di fascia bassa?

Il mercato, è vero, necessita di sfornare a ritmi molto veloci nuovi modelli, adatti a tutte le tipologie di utenti possibili. Lo ha imparato Samsung a proprie spese quando, per il lancio del Galaxy S2 Mini si aspettava grandi risultati mai arrivati. Ma complice la crisi economica, oggi le persone non vogliono più spendere mezzo (o tutto) lo stipendio per l’ultimo smartphone, ed ecco allora i buoni risultati di vendita di Galaxy S3 Mini e con il prossimo S4 Mini e HTC One Mini che si affacciano all’orizzonte con buone speranze di vendita.

Ma il mondo è pronto per un iPhone “Mini”? Non credo a chi dice che Steve Jobs si sarebbe rifiutato di presentare un prodotto del genere, anzi. Lo avrebbe fatto facendoci credere che la versione ridotta di un iPhone possa essere meglio di una standard, spingendo le code all’Apple Store fin fuori le autostrade. C’è solo da capire se un iPhone 5C è davvero quello di cui il mondo ha bisogno.

Non sarebbe meglio ridurre il prezzo di listino della versione “normale” e proporlo a cifre più umane? La faida tra chi ha un iPhone Mini e un ipotetico 5S potrebbe ritorcersi contro la stessa Apple, spingendo i compratori a standardizzarsi tutti su un modello piuttosto che su un altro. Se poi le cose stanno come si legge in giro, e cioè che la linea hardware e software di un possibile low-cost possano essere le stesse della versione base ma con materiali di costruzione differenti, allora davvero non si capirebbe a cosa possa servire una distinzione del genere. Del resto un iPhone Mini c’è già e si chiama iPod Touch di 5a generazione. Certo mancano GPS e 3G ma a telefonare chi ci pensa più?

© Riproduzione Riservata

Commenti