Casa

WiTricity: e la casa diventa wirless

Collegare tutti i dispositivi della casa senza bisogno di fili. Fantascienza? No, è già qui

– Credits: Artista Moloko88 - Collezione iStock

Entrare in casa accendere la TV, ricaricare il proprio smartphone e  illuminare la stanza. Gesti quotidiani che tutti facciamo.

La differenza è che li faremo senza più utilizzare i fili.

Questo sistema è stato messo a punto da WiTricity: in pratica un’unica sorgente è in grado di far funzionare tutto senza bisogno di collegamenti elettrici.

Questo futuro, ormai prossimo, porta sicuramente a una maggiore libertà nell’arredo delle casa: immaginate solamente cosa significa spostare i punti luce, facendo passare i fili all’interno dei muri o dei soffitti.

Con questo nuovo sistema, invece, si potrà scegliere dove e come piazzare le lampade o la televisione in assoluta libertà. E se per caso si volesse far ricorso a punti luce in più, in un secondo tempo, non ci sarà nessun problema.

L’installazione diventa semplice e immediata.

Basterà agganciare un ricevitore e tutto funzionerà senza problemi.

Witricity utilizza il sistema della risonanza magnetica: in pratica i dispositivi “risuonano” alla stessa frequenza facendo in mondo che l’onda magnetica fluttui fra loro con precisione.

Addirittura è ipotizzabile che, avendo in casa una sorgente, la stessa possa ricaricare l’auto elettrica in garage.

Il dubbio che viene è quanto questo fluttuare possa danneggiare l’essere umano.

Ma Eric Giler, CEO di MIT-inspired WiTricity, rassicura: le onde si muovono come quelle del magnetismo terrestre. Quindi l’elettricità via wirless non danneggia gli uomini essendo molto sotto i limiti imposti dalla legge.

Quindi aspettiamo il suo arrivo sul mercato intanto, al CES 2014 di Las Vegas, è stato presentato un ricaricatore wirless per smartphone.

Ecco il video:

 
© Riproduzione Riservata

Commenti