Scordatevi il Folletto come lo avete sempre considerato. O, meglio, ripensatelo in chiave moderna: più piccolo, tecnologico, ma soprattutto indipendente. Otterrete il VR200, più semplicemente il Folletto in formato aspirapolvere robot.

Stiamo parlando, a dire il vero, di un prodotto che è già in commercio da oltre un anno, ma che con l’ultimo aggiornamento ha beneficiato di un upgrade finora sconosciuto agli aficionados del marchio Vorwerk: il controllo remoto via smartphone o tablet. Una feature forse un po’ troppo evoluta per la massaia di Voghera, ma che invece ha un senso eccome se si guarda a un target più giovane, magari già abituato a comandare - o quantomeno gestire - i propri oggetti casalinghi da dispositivi mobili.

10 oggetti connessi che vorrai a tutti i costi avere in casa


Panorama.it
ha avuto la possibilità di provarlo per qualche settimana e di ricavarne alcune impressioni. Ve le raccontiamo qui di seguito in questa recensione.

Vorwerk Folletto VR200 (19)

Come si presenta
Sul piano puramente estetico, Folletto VR 200 si presenta con un look abbastanza classico, almeno per il genere. A donare personalità sono soprattutto la caratteristica forma a D del corpo del robot, pensato per arrivare (meglio) sugli angoli, e gli ingombri tutto sommato contenuti: con meno di 10 centimetri di spessore (9 per l’esattezza), il robottino di Vorwerk è nelle condizioni di raggiungere senza problemi nicchie e anfratti angusti. Nella foto lo vediamo infilarsi nella minuscola cavità di una vecchia ribalta del ‘700.

Vorwerk Folletto VR200 (8)

Girato sottosopra, il Folletto VR 200 ci mostra tutti i suoi muscoli: le due ruote gommate, con tanto di supporto di scavalcamento (serve per oltrepassare dislivelli fino a un paio di centimetri di altezza), ci rassicurano subito circa le doti meccaniche del dispositivo, solido e robusto come si confà a quasi tutti i prodotti del marchio teutonico.

Quello che non si vede, o perlomeno non appare evidente a primo acchito, è la fitta rete di sensori di cui è infarcito il robot: si va dai classici sistemi anti-collisione (qui posizionati sul paraurti) ai sensori ottici di pavimento (che prevengono qualsiasi caduta accidentale dalle scale), fino alle unità infrarossi, utili nella fattispecie per riconoscere ostacoli di qualsiasi tipo (anche trasparenti) prima del fatidico contatto.

Vorwerk Folletto VR200 (22)

La parte più intelligente dell’aspirapolvere sta però nel sistema di navigazione laser, una sorta di radar rotante che esegue una scansione dell'ambiente circostante al ritmo di 1.800 volte al secondo. È una vera e propria mappatura che serve per assicurare il corretto orientamento del robot nello spazio, ci spiegano i responsabili: senza di essa, in pratica, il VR 200 non potrebbe effettuare una pulizia sistematica e accurata degli ambienti, stanza per stanza.

Come funziona
Il libretto delle istruzioni è pressoché inutile, almeno per le funzioni base del robot. Il Folletto VR 200 si aziona premendo il pulsante verde circolare sul cofano dell'apparecchio, o tramite il tasto centrale del piccolo telecomando in dotazione. Da quel momento in avanti puoi anche dimenticarti di lui. Il robot continuerà infatti a pulire fintantoché il suo sistema di navigazione laser non avrà stabilito che tutta la casa è stata passata a dovere.

Vorwerk Folletto VR200 e gli altri 10 migliori robot aspirapolvere del momento


Nel caso invece volessi pulire solo una stanza o determinate porzioni di essa, puoi sempre utilizzare le strisce magnetiche (già in dotazione) per delimitare fisicamente il nuovo perimetro dell’ambiente. Il robot comprenderà i nuovi confini senza spingersi oltre. 

E se la batteria dovesse scaricarsi durante una sessione di pulizia? Nessun problema. Il Folletto torna (da solo) alla base, si ricarica, per poi ricominciare da dove aveva finito.

Vorwerk Folletto VR200 (10)

La possibilità di programmare il robot con missioni giornaliere e settimanali assicura un ulteriore il livello di indipendenza. Che ti allevia persino dalla “fatica” di schiacciare un pulsante. Sarà il VR200 a mettersi in moto da solo, al giorno, ora e minuto al quale lo hai impostato (nota: se hai un antifurto evita che il robot sia programmato quando non sei in casa, oppure escludilo).

Necessaria, come in tutti gli apparecchi di questo tipo, un minimo di pulizia e manutenzione:  la cassetta raccogli polvere (a dire il vero non grandissima) deve essere rimossa e scaricata in un cestino, oppure essere svuotata in loco tramite aspirabriciole (o altro aspirapolvere) sfruttando l’apposito foro laterale; consigliabile, di tanto in tanto, pulire anche la spazzola centrale, i filtri e i sensori di pavimento. Ne va dell’efficienza e della longevità del dispositivo.

Come utilizzare l'aspirapolvere con lo smartphone
Nella sua attuale versione, lo abbiamo scritto in apertura, Folletto VR 200 può essere controllato e comandato da smartphone o altro dispositivo mobile grazie a una connessione Wi-Fi integrata. Tutto passa da un’app che si scarica gratuitamente da AppStore (iPhone e iPad) e Google Play (o Android) e dalla quale è possibile comandare tutte le funzioni chiave del robot: accensione e spegnimento, quindi, ma anche programmazione pulizia spot (il robot pulisce un’area selezionata) e manuale (una sorta di pulizia 

Vorwerk Folletto VR200 (15)

Nel complesso si tratta di un bel benefit, qualcosa che pur senza impattare sul funzionamento base dell’apparecchio, ne amplia gli orizzonti, soprattutto quando si è fuori di casa. Peccato che le opzioni di reportistica siano un po' limitate: ci sarebbe piaciuto, ad esempio, avere un riepilogo sui tempi e le modalità di pulizia al termine delle sessioni, sul percorso coperto, sul livello di riempimento della vaschetta, e così via.

La buona notizia, almeno per chi aveva già acquistato l’aspirapolvere nella versione precedente, è che l’app è retrocompatibile con tutti i prodotti della famiglia VR200. Significa che anche chi ha acquistato il modello precedente potrà collegarlo allo smartphone, installando l’apposito firmware via USB che la società renderà disponibile.

Conclusioni
Per solidità ed efficienza, Folletto VR 200 può essere senz'altro collocato fra i migliori aspirapolvere automatici in commercio. A convincere è in modo particolare la capacità del robot di portare a termine il lavoro senza intoppi (leggasi senza incepparsi o perdere l'orientamento). Intendiamoci: il VR 200 non si sostituisce al Folletto tradizionale o a qualsiasi altro aspirapolvere a tubo, ma è senz’altro un bell’aiuto quando si tratta di sbrigare quello sporco lavoro che ciascuno di noi dovrebbe fare quotidianamente (sempre che, nel frattempo, non ci fosse anche da lavorare, accudire i bambini, fare le lavatrici e molto altro).

Quanto alla connettività si tratta di un plus di cui tenere conto, soprattutto se si desidera attivare l’aspirapolvere da remoto, anche se forse si poteva osare di più sul piano delle funzioni e dei report contenuti nell'app mobile (ma non è detto che Vorwerk non intervenga in futuro con nuovi aggiornamenti).

Chiudiamo con una nota sul prezzo. I 749 euro richiesti per l'acquisto del prodotto nuovo non sono certo pochi, ma visto il tarifffario della concorrenza (ci sono robot connessi di livello simile che superano anche i 1000 euro), si può tranquillamente parlare di un prodotto che costa quello che vale.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti