Casa

Arriva Robi: il robot che sta spopolando in Giappone

Robi è un bambino robot che riconosce circa 200 parole. E attraverso l’illuminazione della bocca e degli occhi, esprime emozioni

Un androide per tutta la famiglia: in soli 35 cm è un concentrato di tecnologia che gli permette di interagire con chiunque in modo semplice e immediato.

Il piccolo balla, canta e ti chiede com’è andata la giornata appena rientri a casa (guardate il video qui sotto).

Il robottino, ideato dal professore universitario Tomotaka Takahashi, ha fatto impazzire tantissime persone in Giappone. E sapete perché? Perché, come si legge sul sito, infonde il buonumore in chi lo possiede. E io non stento a crederlo.

Può disporre di diversi caratteri e personalità. E le parole che riconosce e la sua espressività variano in base al carattere adottato.

Potrà esservi utile facendo da timer in cucina o accendendo la televisione.

Prima di averlo, dovrete aspettare ben 70 uscite dei fascicoli con gli elementi che lo compongono.

Ma alla fine, avrete un componente in più in famiglia.

Dal prossimo anno arriverà anche in Italia, distribuito dalla De Agostini ma si può già ordinare qui.

 
© Riproduzione Riservata

Commenti