pure siesta rise italia dab
Casa

Pure Siesta Rise: risvegliarsi al suono del DAB

La prova della radiosveglia di nuova generazione che ha un suono pulito e un ingresso USB per ricaricare cellulari e smartwatch

La serie Siesta di Pure è da sempre sinonimo di qualità e affidabilità. Dai modelli dal design meno ricercato ed elegante si è passati ad oggetti più carini e compatti. L’ultima versione, Siesta Rise, si discosta come forma da tutte le generazioni precedenti, anzi acquista anche dimensioni maggiori ma per un motivo principale: la qualità del suono.

Definire Siesta Rise una sveglia è riduttivo. Ha uno schermo che occupa tutta la parte frontale, un sintonizzatore DAB, uno FM, numerose opzioni di visualizzazione e un ingresso USB sul retro, utilissimo per ricaricare qualsiasi oggetto hi-tech, dal cellulare allo smartwatch, senza dover occupare un’ulteriore presa a muro.

Design

Come detto, Siesta Rise acquista forme diverse dai dispositivi che l’hanno preceduta, è un rettangolo di cui buona parte è occupata dal rivestimento della cassa audio. A livello hardware ha una serie di tasti funzioni tutti posizionati sulla parte alta del dispositivo: accensione/spegnimento, sorgente, menu, sleep, le stazioni preferite, il controllo del volume, lo snooze e tre sveglie predefinite, da utilizzare una alla volta o contemporaneamente. Nemmeno servirebbero visto che la radiosveglia sa distinguere i giorni feriali dai festivi ed è dunque in grado di farvi dormire tranquillamente durante il weekend senza dover spegnere nulla il venerdì sera.

Il display

Largo e chiaro, ma bisogna tenere la luminosità quasi al massimo. Dalle impostazioni è infatti possibile settare il livello sia quando la radio è spenta che in stand-by. Di notte troppa luce potrebbe dare fastidio ma durante il giorno, con un livello medio-basso, l’orario risulta illeggibile. Se si vuole, è possibile lasciare la visualizzazione del nome delle stazioni radio sullo schermo e, se la frequenza DAB lo permette, anche info aggiuntive, contestuali alla trasmissione in onda. In Italia ad oggi sono davvero tante le stazioni DAB, ovvero digital radio. Qui c’è un elenco completo.

Qualità del suono

L’aspetto più interessante è questo. Non è ben definito il pubblico a cui mira Siesta Rise: chi ha bisogno di una radio? Chi vuole una sveglia? No: gli indecisi visto che fa bene il suo lavoro in entrambi i casi. Come sveglia c’è ben poco da dire, così per la sezione radio sia FM che DAB, anche se i riscontri migliori si hanno in quest’ultimo caso. I bassi sono davvero buoni e anche ad un suono elevato non stridono. Certo non siamo ai livelli di un sistema audio dedicato, ma in così poco spazio non si può chiedere di meglio.

In generale musica e parlato sono sempre molto puliti, il problema è trovare la frequenza DAB giusta, che è automatica e quindi basta a volte un piccolo spostamento per perdere il segnale. Non dipende ovviamente dalla radio ma dalla copertura nella zona di ricezione. Con un po’ di fortuna riuscirete a beccare delle stazioni perfette per un lungo pomeriggio autunnale e per svegliarsi: su tutte quella che trasmette solo Lounge.

Pure Siesta Rise è in vendita al prezzo consigliato di 130 euro.

© Riproduzione Riservata

Commenti