Philips 8900 Ambilux
Casa

Philips: l’alternativa all'Oled è una Tv tutta luce e suono

Ambilight, Ambilux, HDR, speaker di qualità: per il brand di Tp Vision si può essere innovativi anche senza essere “organici”

L’Oled? È una delle grande direttrici di sviluppo per la tv del futuro, ma non è l’unica. Per Philips si può fare innovazione anche al di fuori degli schermi a pixel autoilluminanti.

Lo si è capito una volta di più in occasione della première europea di Tp Vision, la società cinese che dal 2011 detiene la quota di maggioranza della divisione Tv del noto brand olandese. Un’occasione per vedere da vicino i prodotti in rampa di lancio per il 2016, ma anche per fare il punto su un mercato che negli ultimi tempi sembra aver ritrovato lo smalto di un tempo.

 

La Tv che illumina la casa
La corsa al pollice e alla risoluzione sembra essersi fermata una volta per tutte. Per convincere gli utenti a cambiare il vecchio per il nuovo serve qualcosa di più, idee utili, o comunque attraenti. Un quid che Philips ha individuato da tempo in due tecnologie (Ambilight e AmbiLux) pensate per fare del televisore non solo il centro dell’intrattenimento in salotto, ma anche un vero e proprio oggetto d’arredo capace di cambiare l’atmosfera di casa.

L’idea è nota: le Tv Philips si illuminano sia davanti, come è normale che sia, che dietro. Una serie di led o di picoproiettori piazzati sulla cornice del televisore che consentono di creare riverberi di luce (Ambilight) finanche vere e proprie immagini in movimento (AmbiLux) sulla parete retrostante lo schermo. Un modo per allargare - letteralmente - l'esperienza di visione, rendendola più coinvolgente. Le proiezioni delle Tv Ambilight, e ancor più quelle dei modelli AmbiLux, si muovono infatti in parete in modo armonico rispetto a quelle trasmesse sullo schermo, dando l’impressione di un’immagine che fuoriesce dai suoi confini naturali.

A tutto HDR
Se AmbiLight e AmbiLux rappresentano la componente più riconoscibile dell’attuale proposta Philips, la tecnologia HDR sarà il più importante aggiornamento tecnico delle prossime collezioni della casa. Tp Vision ha annunciato infatti che tutta la collezione di Tv Ultra HD che verranno commercializzate nel corso dell’anno sarà compatibile con lo standard che elabora il range fra alte e basse luci per offrire un’immagine più vicina a quella percepita dall’occhio umano.

La società fa inoltre sapere di aver introdotto un Upscaler per i contenuti non HDR, una caratteristica piuttosto unica nel settore che - sulla carta - dovrebbe consentire un miglioramento dei livelli di colore, luminosità e contrasto anche quando l’immagine proviene da sorgenti video SDR.

Alta definizione, anche nell'audio
Altra obiettivo dichiarato di Philips sarà la valorizzazione di tutto il comparto audio, sia sui Tv premium che su quelli di fascia medio bassa. Fra le soluzioni più interessanti previste sui modelli di quest’anno gli altoparlanti a moduli “staccabili”, i woofer al neodimio ma anche un nuovo concetto di diffusione sonora basata su speaker Bluetooth: alcuni modelli di piccolo calibro (si comincerà col nuovo 5211) verranno in pratica equipaggiati con una vera e propria cassa ad alta potenza che fungerà da altoparlante Tv ma potrà essere utilizzato all’occorrenza per amplificare uno smartphone, un tablet o un computer dotato di connessione Bluetooth.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti