iRobot Roomba 786
Casa

iRobot Roomba 786 e 866: cosa c’è di nuovo

Il plus rispetto ai modelli standard sta nell’autonomia, praticamente raddoppiata grazie all’innesto delle nuove batterie XLife

La forma non cambia, ma nella sostanza c’è qualcosa di nuovo. iRobot annuncia Roomba 786 e il Roomba 866, due nuovi modelli della sua ormai popolosa squadra di robot aspirapolvere che si fanno notare per la presenza delle nuove batterie maggiorate XLife.

L’obiettivo è ovviamente quello di accontentare gli heavy user delle pulizie automatizzate, o semplicemente coloro che hanno case molto grandi.I due nuovi Romba promettono infatti un’autonomia doppia rispetto ai modelli standard.

Leggi anche: i migliori aspirapolvere robot del 2014


Per il resto non c’è molto da segnalare. Roomba 786 e 866 propongono sostanzialmente la stessa identica dotazione dei flagship della Serie 700 e 800, con i doppi estrattori contro-rotanti AeroForce, il sistema di aspirazione AeroVac 2 e le cosiddette Halo Virtual Wall, le barriere che circoscrivono il perimetro di pulizia evitando il contatto con oggetti sul pavimento in un raggio di circa 50 centimetri.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Roomba 880: non sporcatevi le mani

Prime impressioni sul nuovo aspirapolvere automatizzato di iRobot. Il primo, nel suo genere, a utilizzare due rulli in gomma controrotanti al posto delle spazzole. In Italia arriverà da fine marzo a un prezzo a partire da 649 euro

Commenti