Casa

Casa intelligente: così la domotica serve davvero

Non solo Google e Nest, di gadget per controllare la casa ce ne sono a decine. Ecco quelli di Thomson

– Credits: Thomson Thombox, avidsenstore.it

Vada per il rilevatore di fumo e monossido di Nest, che Google ha confermato essere anche un potente mezzo per raccogliere informazioni sulle modalità di utilizzo, e per i futuri progetti in ballo con Dropcam, ma nel settore della domotica c’è tanto altro. Tra le numerose aziende che si apprestano a lanciare le proprie soluzioni, spinte proprio dall’interesse suscitato nei consumatori da Google, c’è anche Thomson che ha lanciato da poco TConnect, un sistema per trasformare una normale casa in una Smart Home.

Avete presente quei piccoli box che possono essere collegati alla presa scart o HDMI del televisore per trasformare un classico scatolotto in una Smart TV? Costano poco meno di 100 euro e permettono di navigare sul web, accedere a canali e piattaforme online, tutto senza spendere centinaia di euro per un “vero” televisore intelligente.

Si tratta della stessa teoria utilizzata da Thomson e dal suo sistema TConnect: invece di comprare (o andare in affitto) in una casa già dotata di sistemi di domotica, ci si può benissimo accontentare di una serie di gadget in grado di trasformare l’abitazione in una vera Smart Home, con un esborso economico ridotto.

TConnect si compone prima di tutto di una centralina, la Thombox, grande quando un fermacarte, da connettere alla rete ethernet presente in casa e ad una normale presa di corrente. Il Thombox diventerà il centro di comando della rete di domotica, a cui connettere una serie di accessori per gestire la casa da remoto. Le possibilità sono davvero innumerevoli: dal programmare le apparecchiature elettriche, al controllare l’illuminazione, gestire il riscaldamento, pilotare le tapparelle, la motorizzazione di un cancello o  tenere sotto controllo i consumi energetici.

Basterà connettere l’accessorio preferito, attualmente una cinquantina venduti separatamente, e posizionarlo dove meglio si crede (funzionano in modalità wireless su un canale specifico così da non interferire con il normale segnale Wi-Fi o con Bluetooth, NFC, ecc.) per procedere al controllo della funzione anche fuori casa, con uno smartphone o tablet (Apple o Android). La centralina Thombox di Thomson  e gli accessori della gamma TConnect sono disponibili presso i migliori negozi dedicati all’elettronica, al bricolage e al fai da te, oltre che sul sito di Avidsen , licenziataria del marchio Thomson per i prodotti sulla sicurezza.

 
© Riproduzione Riservata

Commenti