Bluetooth
Mytech

Bluetooth 5: come funziona e quali vantaggi offre

Velocità, efficienza, copertura: ecco come cambia lo standard più utilizzato per le trasmissioni dati a corto raggio

Fra le tante novità presenti sul nuovo Samsung Galaxy S8 c'è anche il Bluetooth 5, ultima evoluzione del popolare standard utilizzato per collegare il cellulare con dispositivi e periferiche senza fili, quali cuffie, altoparlanti e accessori di varia natura.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy S8 è lo smartphone più bello. Ma è anche il più potente?

Il nuovo protocollo - è bene precisarlo - non va a sostituire le versioni precedenti ma va semplicemente ad arricchirne le qualità. I dispositivi che supportano il Blutooth 5.0, inoltre, saranno comunque compatibili con gli oggetti equipaggiati con release più vecchie dello standard (Bluetooth 4.2, 4.1, 4.0), anche se con funzionalità più limitate.

LEGGI ANCHE: Arriva il Bluetooth 5: cinque cose da sapere

Ma quali sono in definitiva i miglioramenti che il nuovo standard reca in dote? In linea di massima potremmo distinguere due vantaggi su tutti: da un lato c'è un salto in avanti in termini di prestazioni, e in particolare a livello di velocità e raggio d'azione, dall'altro c'è l'aspetto della capacità, che attiene perlopiù alla modalità di gestione delle trasmissioni.

Quanto è veloce
Sulla carta, il Bluetooth 5 consente di raggiungere velocità doppie rispetto allo standard attuale, il che significa passare da 1 a 2 Mbps, con soglie massime teoriche di 4.2 Mbps. Il tutto - e qui sta la seconda buona notizia - senza ripercussioni a livello di consumi. Significa che è possibile aumentare la velocità mantenenendo il profilo a basso consumo energetico introdotto con la versione BLE (Bluetooth Low Energy) del protocollo.

Fino a che distanza opera
Anche in questo caso il vantaggio è sostanziale: il Bluetooth 5 è accreditato di un raggio d’azione circa 4  volte maggiore rispetto al vecchio Bluetooth 4.2. Tradotto in soldoni, significa ipotizzare comunicazioni da 40 fino a circa 400 metri dalla fonte, anche se - va detto - per distanze così elevate si richiedono sorgenti molto potenti, verosimilmente collegate a un’alimentazione di corrente.

Come gestisce i dati
Una dei vantaggi del Bluetooth 5 sta nella possibilità di gestire pacchetti di dati 8 volte più grandi (si passa da 31  a 255 ottetti): ciò si traduce in una riduzione dei tempi di latenza, in consumi energetici contenuti e - più in generale  - in un minor congestionamento della banda (quella dei 2.4 GHz). È proprio quest’ultimo aspetto a rendere possibile le connessioni multiple: collegare contemporaneamente due accessori (ad esempio due auricolari) su uno stresso dispositivo non sarà più un problema.

Chi ne trarrà vantaggio
In generale tutti coloro che utilizzano accessori senza fili (auricolari, vivavoce per auto, casse portatili, smartwatch, bastoni per i selfie), ma anche i gestori di attività commerciali che potranno utilizzare dispositivi Bluetooth a lungo raggio (i cosiddetti beacons) per comunicare prima e meglio con i clienti che si trovano in prossimità dei propri negozi.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti