Mytech

Asus a IFA 2014 con ZenWatch, Eeebook e ZenBook

La taiwanese sfoggia i suoi nuovi prodotti, tra cui il primo smartwatch, figlio di Android e del design italiano 

– Credits: Asus, ZenWatch

Berlino - Il tempo è cambiato, o almeno il modo in cui lo misuriamo. Ne sono conviti soprattutto le aziende che producono oggetti hi-tech, come Asus, che ha presentato oggi a Berlino il suo primo smartwatch: lo ZenWatch. Il dispositivo vanta già il titolo di “miglior possibile acquisto sul mercato”, viste le caratteristiche tecniche ed un prezzo, che in teoria, sarebbe dovuto essere molto contenuto. Sul palco che anticipa di un paio di giorni l’apertura ufficiale dell’IFA di Berlino, Eric Chen, Asus Corporate Vice President ha presentato i nuovi prodotti dell’azienda taiwanese, che si appresta a competere più largamente nel mercato della tecnologia di consumo.

“Abbiamo venduto migliaia di smartphone negli ultimi sei mesi – ha detto Chen – adesso è il momento di andare oltre, di pensare a come le tecnologie possono aiutare le persone nella vita di tutti i giorni". Il primo prodotto a solcare il palco tedesco è l’EeeBook, un portatile leggero che, per la prima volta, introduce un touchpad maggiore, per rendere la navigazione tra finestre e cartelle più semplice. Presenta un processore Quad-Core Intel Atom, uno schermo da 11,6 pollici, memoria RAM da 2 GB e spazio di archiviazione da 32 o 64 GB. Alla fine è più un tablet con tastiera incorporata che un vero e proprio “netbook”, e per questo il prezzo è ancora più interessante: 199 euro in tutta Europa.

Derek Yu, Senior Product Director di Asus, ha presentato anche lo ZenBook UX305, il prodotto che si appresta a diventare il più “stiloso” dell’intera gamma di ultrabook Asus. Ha un processore Intel Core M, schermo QHD+ con risoluzione 3200 X 1800, memoria di archiviazione SSD da 128 GB o 256 GB e uno schermo che fa della luminosità il suo punto di forza.

Non chiamatelo orologio

Quando giunge il momento del primo smartwatch Android Wear di Asus, sale sul palco Mitch Yang, Asus Design Center Vice President. “Lo ZenWatch è il prodotto migliore per rimanere sempre connessi, dovunque. Telefonate, sms, mail e appuntamenti si sincronizzano direttamente con lo smartphone, come gli altri orologi Android Wear, ma con alcune peculiarità. Prima di tutto c’è una fotocamera con cui catturare selfie e immagini all’istante, un monitore del “livello di relax”, che informa l’utente sullo stato di salute delle sue funzioni primarie, ottenute da un sensore biometrico in corrispondenza del polso. È ovviamente forte l’integrazione con Google: ricevere notifiche da Gmail e indicazioni stradali da Maps non sarà un problema, anzi sembra che lo ZenWatch sia stato sviluppato proprio per questo. Al di là degli aspetti tecnici, tra cui uno schermo da 1,9 pollici quadrato ma con linee più curve di quanto si potesse immaginare, un processore Snapdragon 400, RAM da 512 MB e Bluetooth 4.0, lo smartwatch di Asus parla anche italiano grazie al cinturino in pelle, frutto del design e qualità nostrane. Il prezzo? 199 euro in uscita nel quarto trimestre dell’anno. Forse qualche cosa in più di quanto si potesse immaginare.

 
© Riproduzione Riservata

Commenti