NV_SH_ATV_Street-fighter_lifestyle_23OCT15_1457711763
Mytech

Arriva in Italia Nvidia Shield Android TV. Può battere Apple TV?

Costa 199 euro e nella confezione c’è pure un gamepad per controllare app e giochi. In vendita dal 20 giugno nella versione da 16 GB

Nvidia Shield Android TV non è una novità. Lanciato durante l’anno in diversi paesi al mondo, se ne attendeva un arrivo anche in Italia. La data scelta per la disponibilità è il 20 giugno, ma già oggi possiamo anticiparvi qualche interessante funzione di quella che l’azienda ha definitivo “la migliore Android TV in circolazione”.

Visto il nome, potete essere sicuri che con il nuovo set-top-box Shield vi metterete dentro casa un piccolo tesoro per l’intrattenimento videoludico. Ciò è reso possibile dalla presenza di un processore Tegra X1 con quattro core Cortex A57 e altri quattro A53, 3 GB di RAM e scheda video Maxwell da 1.000 Mhz. Ma non è finita: lo scatolotto ha uno spazio di archiviazione di 16 GB, il Wi-Fi, Bluetooth 4.1, 2 porte USB 3.0, una micro USB e una HDMI 2.0. Forse la poca memoria a bordo è il suo difetto più grande, ma la teoria è che qui i giochi non devono essere sempre scaricati ma fruiti in streaming grazie alla piattaforma GeForce Now, che costa 9,99 euro al mese. In ogni caso, Nvidia metterà in commercio anche una console con storage da 500 GB a 100 euro in più, in vendita dunque a 299 euro.

Cosa può fare

Ma, alla fine, cosa è possibile fare con Shield Android TV oltre a giocarci? Il motivo del ritardo dell’arrivo in Italia è un po’ quello che accompagna tutte le incertezze nella disponibilità nostrana di servizi famosi all’estero, non per ultimo Netflix. Prima di approdare da noi dunque, Nvidia ha dovuto concludere un po’ di accordi con le app più famose, così da essere certi di restituire all’utente finale un apparato che fosse davvero sfruttabile a 360 gradi. A bordo abbiamo dunque la stessa Netflix, Rai TV, YouTube, Google Play e tanto altro, con decine di applicazioni pronte al rilascio nelle prossime settimane. Il dispositivo integra inoltre la funzione Google Cast, la stessa del Chromecast, quindi basterà connettere lo smartphone o il tablet per duplicare in TV quello che c’è sul display del cellulare: dalle foto ai video, passando per un mirroring completo, se supportato dal telefonino.


 

Meglio Nvidia o Apple TV?

Sebbene Nvidia abbia svelato come l’hardware di Shield Android TV li permetta di avere la stessa potenza di calcolo di una Xbox 360 o di una PS3, il vero confronto è con la Apple TV. In un certo senso, quello che il box di Apple rappresenta per il mondo iOS, viene esattamente ripreso dallo Shield per i fan Android. Certo, usare il device di Nvidia è possibile anche senza essere possessori di uno smartphone con sistema Google, ma la sincronizzazione tra gli account di Big G può avere i suoi vantaggi nell’uso quotidiano di certe app. A differenza della Mela, nella confezione dell’Android TV c’è un gamepad che semplifica il controllo di giochi e app, mentre il telecomando dotato di microfono si compra a parte, così come una serie di accessori. Entrando nel merito di un confronto più diretto, Nvidia ha pubblicato un paio di specchietti (sotto) che mettono in risalto le funzionalità di Shield Android TV rispetto alla concorrenza.

Dalla visione di contenuti in 4K, agli HDR e codec audio più avanzati, sembra che non vi sia storia: Nvidia batte Apple TV 2015, Roku 3, Amazon Fire TV 2015 e Nexus Player. Siamo davvero dinazi alla migliore Android TV del momento? Sulla carta si, ci riserviamo una risposta più approfondita con una prossima recensione completa. Come detto, le vendite partiranno dal 20 giugno, tutte le informazioni sul prodotto sono disponibili a questo indirizzo

nvidia differenze
© Riproduzione Riservata

Commenti