Sonos Apple Music
Mytech

Apple: perché l'accordo con Sonos è così importante

Apple Music è ora compatibile con l’applicazione che controlla i multiroom della casa californiana. Ci guadagnano tutti, anche gli utenti

Lo streaming ha cambiato le abitudini di molti appassionati di musica, questo è fuori di dubbio. Molto però resta ancora da fare affinché l’esperienza utente possa davvero considerarsi appagante, soprattutto in ambito casalingo.

Se n’è accorta fra gli altri Apple, che dopo aver lanciato il suo personalissimo servizio di musica online - Apple Music - sta ora cercando di creare le condizioni al contorno per un ascolto più ricco, anche qualitativamente parlando. È in questo quadro che si inserisce il fresco accordo con Sonos: dal prossimo 15 dicembre, veniamo a sapere dalla nota ufficiale, tutti i possessori di un sistema multiroom della casa di Santa Barbara potranno vedere - e dunque ascoltare - i contenuti provenienti da Apple Music direttamente nell’app Sonos.

Apple Music sfida Spotify e Deezer: i punti di forza (e di debolezza)


L’accordo è vantaggioso per entrambe le aziende: Sonos conferma la sua posizione di leadership nel settore dei diffusori wireless aggiungendo un nome importante alla lunga lista di servizi web integrati presenti all’interno della sua app mobile (Spotify, Deezer, Amazon Music Library, Google Play Music, Last.FM, Soundscloud, Rdio, Radionomy, SoundCloud, Napster e Tidal solo per citare i principali); Apple, dal canto suo, può contare su un alleato prezioso per la distribuzione del servizio all’interno dell’ecosistema casalingo.

Sonos Trueplay, la recensione


Qualche giorno fa la stessa società di Cupertino aveva annunciato l’uscita di una versione di Apple Music per dispositivi Android, segno evidente di una volontà di ampliare gli orizzonti del servizio. Apple Music sarà pure un eccellente database di tracce musicali ma deve obbligatoriamente uscire dai confini di iOS, e più generalmente del mondo Apple, per ambire a diventare l’anti-Spotify per eccellenza.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Apple Music: ecco cosa cambia

È arrivato il primo servizio di musica streaming dell'azienda di Cupertino. Tra le novità una radio e una sezione di interazione tra artisti e pubblico

Commenti