Apple-apertura
Mytech

Apple, come iscriversi alla scuola di app di Napoli

Si chiamerà iOS Developer Academy, sarà ospitata presso l'università Federico II e avrà 200 posti. Tutti i dettagli

Ha un nome: iOS Developer Academy. Aprirà a ottobre 2016 e avrà circa 200 studenti per il primo anno, «molti altri» seguiranno in quelli successivi. Sarà ospitata presso l’università Federico II di Napoli. Il corso avrà una durata di nove mesi e sarà «progettato e supportato» da Apple. 

Le lezioni avranno luogo nel campus di San Giovanni a Teduccio, nella zona orientale del capoluogo partenopeo, che ospita laboratori con software e hardware prodotti dalla mela morsicata. Per candidarsi bisognerà cominciare con un test online, non è ancora chiaro se in italiano o in inglese. Chi supererà la prima fase, verrà chiamato a sostenere un colloquio.

Dopo l’annuncio del gennaio scorso, emergono finalmente i primi dettagli pratici sulla scuola di app, la prima del suo genere in Europa, che il colosso di Cupertino lancerà nel nostro Paese subito dopo l’estate. Per essere aggiornati conviene seguire il sito ufficiale dell’università, che presto ospiterà il form da compilare. E anche gli insegnanti di programmazione potranno tentare di salire in cattedra: per loro, a breve, saranno formalizzati i dettagli per le candidature.

Il programma è gratuito e sarà aperto agli studenti provenienti dall’Italia e da tutta Europa, con borse di studio disponibili per alcuni studenti a copertura delle spese primarie

Qualcosa si sa pure sull’articolazione dei corsi: «Durante il primo semestre» si legge nel comunicato ufficiale di Apple «avranno l’obiettivo di migliorare ed elevare le competenze degli studenti nello sviluppo software su iOS; durante il secondo gli studenti parteciperanno a corsi sulla creazione di start-up e progettazione di app, e collaboreranno fra loro per la creazione di app che potrebbero eventualmente arrivare all’App Store».

Insomma, nessuna esplicita corsia preferenziale, ma se faranno un buon lavoro ci sarà per loro la possibilità di trasformare la loro intuizione in un software fruibile dal grande pubblico degli utilizzatori di iPhone, iPad e affini, che conta 2 milioni di app e in Europa, dal 2008 a oggi, ha contribuito a creare oltre 1,2 milioni di posti di lavoro.

«Siamo veramente felici di lavorare con l’Università di Napoli Federico II per lanciare la prima iOS Developer Academy in Europa» ha affermato Luca Maestri, CFO di Apple. «Siamo certi» ha aggiunto «che questo centro aiuterà la prossima generazione ad acquisire le competenze necessarie per avere successo».

Già, ma quanto costa iscriversi? «Il programma è gratuito e sarà aperto agli studenti provenienti dall’Italia e da tutta Europa, con borse di studio disponibili per alcuni studenti a copertura delle spese primarie» fa sapere Apple. E non serve essere super esperti per tentare l’accesso: «I candidati non devono necessariamente avere una formazione in information technology in quanto il corso è stato progettato per supportare un mix eterogeneo di futuri sviluppatori che spazia in diversi settori». Tentare, insomma, non costa nulla.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti