ankiOVERDRIVE_track
Mytech

Dopo aver visto Anki tutti gli altri giochi vi sembreranno noiosi

Una pista radiocomandata iper-tecnologica in cui le macchine si guidano (e si potenziano) da smartphone

C’era una volta la pista Polistil, sogno proibito di un’intera generazione di maschietti con la passione delle macchine da corsa. Quel marchio, purtroppo, non c’è più - l’azienda milanese che produceva i celebri modellini radiocomandati si è ritirata dal commercio più di 20 anni fa, inglobata nella costellazione del gigante cinese May Cheong Group - ma fortunatamente c’è ancora chi riesce a trovare il modo di stupire grandi e piccini.

È il caso di Anki, azienda statunitense che ha realizzato quella che potremmo definire la prima vera evoluzione della pista radiocomandata. Si chiama Anki Overdrive ed è sostanzialmente una piattaforma modulare che si compone da una serie di componenti magnetici in plastica lucida e da una collezione di modellini dal design avveniristico.

 

Si guida con lo smartphone
Il controllo remoto non avviene tramite il classico radiocomando bensì via smartphone: Anki Overdrive sfrutta infatti un collegamento wireless e un software scaricabile dai vari bazar della applicazioni per consentire a un qualsiasi dispositivo mobile (si comincerà da quelli motorizzati iOS e Android) di guidare le macchinine da corsa sfruttando l’accelerometro e tutta una serie di comandi virtuali. Fra questi anche alcune armi e “power up” in grado di potenziare le vetture, rallentare o addirittura eliminare gli avversari.

Sotto il cofano c'è un sensore a infrarossi
Dal punto di vista tecnico, Anki Overdrive sfrutta un sensore a infrarossi e una minuscola fotocamera integrata in ogni modellino per esaminare il tracciato fino a 500 volte al secondo; paralleamente, un chip a 50 megahertz provvede a elaborare le informazioni e ad abilitare il dialogo con l'applicazione per smartphone. Attraverso questa tecnologia, spiegano i creatori della pista, il giocatore è in grado di controllare la propria vettura da corsa con più libertà rispetto alle tradizianali piste a binari e spazzole.

Arriva a settembre, ma non in Italia
Anki Overdrive sarà disponibile a partire dal prossimo mese di settembre, inizialmente negli Stati Uniti e UK. La scatola base costerà circa 150 dollari e comprenderà due macchinine, dieci moduli-pista, un caricatore per quattro auto, due piloni per creare sopraelevate e dislivelli e un kit per la pulizia delle gomme.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

I 10 giochi flop del 2014

Dai videogame peggiori a quelli che non hanno rispettato le aspettative, fino a quelli che nessuno ha comprato: ecco le delusioni dell'anno

I 10 migliori giochi di sempre

Le maggiori aziende inglesi di giocattoli si sono interrogate sulle produzioni per bambini più importanti degli ultimi 50 anni. Ecco la classifica. Siete d'accordo?

Commenti