Mytech

Amazon chiude SoundUnwound

Segnale di stop per un sito mai decollato veramente: SoundUnwound aveva rimpiazzato Amapedia, anch'essa mai troppo conosciuta. Il wiki? Non fa per Amazon

Un comunicato circolato per e-mail lo scorso 16 giugno annunciava per il 18 giugno la chiusura - prontamente verificatasi - di SoundUnwound, una sorta di wiki a tema musicale lanciato nel settembre 2008 da Amazon e dalla propria controllata IMDB.

Recita il testo: "Da quando abbiamo lanciato SoundUnwound, abbiamo imparato molto su come i clienti scoprono la musica ed abbiamo applicato molto di queste lezioni ad altre funzioni di Amazon.com". La verità è che sembra esserci un'unica lezione, da queste parti: il wiki non fa per la società guidata da Jeff Bezos, soprattutto nel campo musicale.

Amapedia fu un primo tentativo abortito: ideato nel 2005, lanciato nel 2006 come ProductWiki e poi rinominato a inizio 2007, ma mai decollato.

Amazon si aspettava - e il nome stesso del sito lo lasciava intendere apertamente - di costruire una sorta di "Wikipedia della musica" con recensioni collaborative e via dicendo.

Ma questo non avvenne e già nel 2007 il servizio era ignoto ai più. Fu chiuso del tutto nel 2010, mentre era già partito SoundUnwound. Che si sperava avrebbe ricalcato le orme del più celebre database dedicato al mondo del cinema, IMDB (www.imdb.com), ricchissimo di contenuti testuali user-generated.

Ciò non è avvenuto, e per la seconda e probabilmente ultima volta, Amazon tira i remi in barca.

Le pagine SoundUnwound ridirezionano già alla sezione Mp3 di Amazon.com .

Non basta essere uno dei negozi elettronici più popolari della rete: chi cerca questo tipo di informazioni - e chi ha voglia di contribuire a redigerle - da sempre si rivolge altrove (Wikipedia, MusicBrainz, AllMusic.com). Magari per tornare da Amazon poi, ma solo per fare shopping...

© Riproduzione Riservata

Commenti