ZZZleepandGo apertura
Mytech

Aeroporti, ecco la lounge privata, hi-tech e low cost

Creata da tre italiani, ZZZleepandGo offre un letto, una scrivania per lavorare, il Wi-Fi gratuito, un sistema d'intrattenimento e cromoterapia via tablet

Siete arrivati in aeroporto correndo come matti e, una volta superati i controlli di sicurezza, avete scoperto che il vostro volo partirà con tre ore di ritardo. Oppure, peggio ancora, è stato cancellato e dovrete aspettare mezza giornata per quello successivo. Fate scalo al mattino e la coincidenza è al pomeriggio; avete partorito un formidabile incastro di tariffe super convenienti che come unico, non trascurabile effetto collaterale, ha quello di costringervi a dormire nell’area transiti. Anche perché prendere una stanza in un albergo nei dintorni significa dimezzare i soldi risparmiati per il biglietto. E gettare alle ortiche la fatica per trovarlo e prenotarlo al momento giusto.

In tutti questi casi, a meno che non siate frequent flyer e stiate volando con un uno dei partner della vostra compagnia preferita, scordatevi quell’oasi chiamata lounge. O comprate a caro prezzo un ingresso giornaliero, o meglio girare alla larga. Non vi resta che accamparvi in mezzo agli altri passeggeri, nel caos, nel bombardamento di annunci e cambi gate. Difficile addormentarsi, quasi impossibile lavorare. Anche solo trovare una presa per ricaricare il telefonino, scali illuminati a parte, può rivelarsi un’impresa o trasformarsi in un litigio con altri come voi assetati di corrente. Oggi, almeno. Domani avrete un’alternativa. Si chiama «ZZZleepandGo» ed è una lounge trasportabile, privata e low cost creata da tre under 25 italiani, Alberto Porzio, Matteo Anthony Destantini, Nicolas Montonati, amici dai tempi del liceo.

ZZZleepandGo 1

– Credits: ZZZleepandGo

Un modulo che ricorda un grosso distributore di bibite nasconde una stanza insonorizzata dotata di letto con lenzuola sempre pulite e deposito bagagli. Un’area dove riposarsi nella massima quiete e tranquillità, grazie a un servizio sveglia programmabile e a un tabellone con gli orari aggiornati in tempo reale. Dove lavorare senza distrazioni, su una vera scrivania, navigando sul web in modo fluido sfruttando una connessione Wi-Fi gratuita. Dove ricaricare i propri dispositivi prima del decollo, godersi un film su un sistema d’intrattenimento interno, rilassarsi con la cromoterapia che si attva da un tablet. Un assaggio di Spa incluso nel prezzo.

Il costo è di otto euro per la prima ora e sei per le successive, con tariffazione al minuto. Alcuni aeroporti come Orio al Serio (Bergamo), Milano Malpensa e Palermo hanno già manifestato il loro interesse, colpiti soprattutto dall’elevato livello di automazione di «ZZZleepandGo». Ogni volta che un nuovo passeggero fa il check-in le lenzuola vengono cambiate grazie a un rullo che gira; un sistema di ventilazione interna arricchito da ioni ossidanti mantiene l’ambiente pulito e profumato, tenendo alla larga i cattivi odori. L’intervento per la manutenzione da parte di un operatore è richiesto una volta ogni 24 ore.

ZZZleepandGo 2

I tre ideatori di ZZZleepandGo

Automatiche sono anche le operazioni di accesso, pagamento e check out. Per entrare nella lounge privata si usa una app compatibile con dispositivi Apple e Android da cui si può gestire il proprio account; in alternativa si effettua una prenotazione via web o si usa lo schermo posizionato sulla parte esterna dei moduli. Tutti dotati di sistema e sensori antincendio, materiali ignifughi, uscite d’emergenza e un controllo video delle aree comuni per garantire la sicurezza dei clienti e accorgersi subito di eventuali anomalie.

Si salda il conto con la propria carta di credito e la fattura arriva via e-mail, un po’ come succede con servizi come Uber. Si può tenere occupata una stanza per il tempo che si desidera, entrando e uscendo tutte le volte che si vuole senza portare i bagagli con sé. Opzione utile per usare il bagno senza trasportare mille zavorre oppure andare a pranzo o a cena in uno dei ristoranti dello scalo e, a pancia piena, schiacciare un pisolino nel massimo comfort e al riparo dal caos.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti